January 25, 2011 / 6:26 PM / 10 years ago

BORSA USA debole, pesa delusione per utili blue chip

NEW YORK, 25 gennaio (Reuters) - Verso metà giornata la borsa Usa prosegue fiacca, penalizzata da alcuni risultati societari deludenti in attesa del discorso del presidente Barack Obama sullo stato dell’Unione.

Sei componenti del Dow hanno dato i risultati dalla chiusura dei mercati di ieri sera, tra cui J&J (JNJ.N), 3M (MMM.N), DuPont (DD.N) e American Express (AXP.N).

“L’azionario ha messo a segno un tale rally che ci vorrebbero numeri davvero straordinari perché la borsa continui a salire”, commenta Michael Yoshikami di YCMNET Advisors a Walnut Creek, California. “Penso che vedremo un trend di utili forti ma titoli che poi cedono terreno”.

La recente avanzata dell’azionario è stata legata in parte alle aspettative di forti risultati corporate. Il rally si è indebolito la scorsa settimana dopo alcuni utili bancari deboli.

Sul fronte macro, la fiducia dei consumatori a gennaio ha toccato i livelli più alti degli ultimi otto mesi, ma i prezzi delle case unifamiliari a novembre hanno registrato il quinto calo consecutivo. “Le notizie economiche sono miste e non sono un catalizzatore né in un senso né nell’altro”, osserva Doug Roberts, di ChannelCapitalResearch.com. “E’ come se la gente si facesse da parte in attesa di quello che dirà il presidente”.

Intorno alle 19,10 italiane il Dow Jones .DJI cede lo 0,26%, lo Standard & Poor’s 500 .SPX lo 0,32% e il Nasdaq Composite .IXIC lo 0,27%.

Tra i singoli titoli 3M (MMM.N) lascia sul terreno il 2,4% sulla scia di risultati appena sopra le attese, che apparentemente hanno scontentato gli investitori abituati ai recenti fuochi d’artificio di altri big dell’industria.

J&J (JNJ.N) ha comunicato una brusca flessione delle vendite Usa di prodotti di largo consumo e ha previsto utili 2011 sotto le aspettative, penalizzando il titolo che cede l’1,6%.

Verizon Communications (VZ.N) ha annunciato utili e vendite leggermente sotto le stime ma nel trimestre la compagnia ha visto crescere gli abbonati wireless molto più del previsto e il titolo sale dell’1,6%.

Scende invece di oltre il 2% American Express (AXP.N) all’indomani dei risultati, con gli investitori preoccupati per la mancanza di chiarezza sulle prospettive in materia di regolamentazione.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below