March 23, 2011 / 4:44 PM / 9 years ago

Wall Street azzera perdite iniziali, bene materie prime

NEW YORK, 23 marzo (Reuters) - Un mercato azionario partito male dopo il pessimo dato sulle vendite di case unifamiliari, a minimi record in febbraio, riduce via via le perdite nella matà mattina Usa, con sostegno da industriali e settore delle materie prime, dove l’alluminio Alcoa (AA.N) avanza del 2,4%.

Non aiutano le banche, che salutano cedenti il no della Federal Reserve alla richiesta di aumentare i dividendi programmati per il secondo semestre presentata da Bank of America (BAC.N), che perde oltre due punti e mezzo mentre l paniere KBW di settore .BKX cala di oltre 1%.

Poca influenza sul mercato hanno avuto gli uomini della Fed, con Ben Bernanke che in particolare stigmatizza ancora i rischi sistemici del dominio dei “too big to fail”.

Depresso dal dato delle vendite immobiliari e da prezzi mai così bassi dal dicembre 2003 il settore dell’edilizia residenziale è tra i più venduti, con protagonisti come Toll Brothers (TOL.N) e in calo di poco meno o poco più dell’1%.

Alle 17,30 italiane il Dow Jones industriale .DJI e il Nasdaq Composito .IXIC si sono girati in positivo ai massimi indtraday: il primo sale dello 0,2%, il secondo a +0,16%.

L’indice S&P500 .SPX limita la caduta allo 0,03%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below