December 9, 2010 / 12:57 PM / 10 years ago

Wall Street - Stocks to watch del 9 dicembre

NEW YORK, 9 dicembre (Reuters) - I derivati sui tre indici principali di Wall Street segnalano umore positivo, aiutati dalla scia dei buoni rialzi in Asia e poi in Europa, dove il paniere Stoxx in rialzo vede performance superiori alla media soprattutto da parte di bancari e assicurativi.

Il fronte macro degli Stati Uniti offre oggi il consueto dato settimanale sull’occupazione e le scorte all’ingrosso di ottobre. Ma si guarda con attenzione anche a un dato cinese, le consegne di auto ai concessionari di novembre, che con un rialzo del 29,3% confortano i produttori Usa più esposti a quel mercato come GM (GM.N) e FORD (F.N).

Il dollaro che ha perso smalto sostiene le quotazioni delle materie prime e aiuta il greggio a puntare quota 89 CLc1 dollari a barile, poco sotto i recenti record.

Dopo la brutta caduta degli ultimi giorni, spinta dal via libera dell’Amministrazione Obama a nuovi tagli fiscali, i titoli del Tesoro Usa sono in leggero recupero e gli analisti spiegano che la buona accoglienza dell’asta decennale di ieri ha calmato gli animi. Prima dell’apertura Usa il Treasury 10 anni US10YT=RR rende oltre 3,23% in calo dal 3,27% della chiusura di mercoledì e sotto la resistenza psicologica a quota 3,25%. In attesa dell’asta dei titolo trentennale oggi lo spread 10-30 si allarga leggermente.

In calendario oggi poche trimestrali di rilievo, tra cui National semiconductors NSM.N.

Attorno alle 13,25 italiane, il futures sullo S&P 500 SPc1 sale dello 0,37%, il derivato sul Nasdaq NDc1 è +0,24%, quello su Dow Jones DJc1 +0,29%.

Tra i titoli in evidenza:

* UNITED PARCEL SERVICE (UPS.N) pensa di aumentare i dividendi e i buyback piuttosto che spendere per acquisizioni, ha detto il Cfo Kurt Kuehn a un giornale tedesco.

* JOHNSON&JOHNSON (JNJ.N) declassata da Wells fargo a “market perform” da “outperform”, motivando la decisione con i rischi legati alla situazione della sua controllata nell’Otc McNeil e ad altri problemi.

* APPLE (AAPL.O), Bofa Merrill alza il target a 420 dollari da 415 e resta “buy”.

* UTILITIES DIVERSIFICATE USA, Goldman Sachs resta cauta sul settore e taglia i price target di numerose società, in previsione di un calo dei prezzi del gas naturale.

* HOME DEPOT (HD.N), JP Morgan alza il target a 39 dollari da 36, rating “overweight”.

* EBAY (EBAY.O) non può essere imputato dell’uso improprio dei marchi compiuto da suoi utenti: lo ha stabilito la Corte di Giustizia europea. L’Avvocato generale della corte Niilo Jaaskinen ha però affermato in una “opinione non vincolante” che se la società fosse a conoscenza di ripetute infrazioni da parte di un utente potrebbe essere chiamata a risponderne.

* BANCHE globali attive nel trading valutario stanno pensando di creare un sistema di scambi “esclusivamente riservato” che consenta loro di riguadagnare qute di mercato, dice il Wall Street Journal citando fonti vicine alla vicenda. Il concorrente da battere in questo caso è il leader di mercato EBS.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below