November 19, 2010 / 6:01 PM / 10 years ago

BORSA USA in lieve calo, verso seconda settimana in rosso

NEW YORK, 19 novembre (Reuters) - Wall Street si appresta ad archiviare la seconda settimana in rosso in un generale movimento di storno dopo il rally autunnale.

La decisione della banca centrale cinese di alzare i requisiti delle riserve bancarie per la seconda volta in due settimane oggi penalizza l’azionario, ma le perdite sono temperate da alcuni rialzi nei settori delle materie prime e dell’industria.

I finanziari sono invece tra i più colpiti dalle vendite, con JPMorgan Chase & Co (JPM.N) in calo dello 0,5% circa.

Gli investitori si aspettano un periodo di contrattazioni in range con l’approssimarsi della fine dell’anno dopo la corsa dei mesi precedenti. L’indice S&P 500 ha perso circa il 2,5% nelle ultime due settimane ma resta in progresso del 7% da inizio anno.

Intorno alle 18,50 italiane il Dow Jones .DJI cede lo 0,11%, lo Standard & Poor’s 500 .SPX lo 0,08% e il Nasdaq .IXIC lo 0,01%.

Tra i singoli titoli Marvell Technologies Group (MRVL.O) guida il Nasdaq 100 con un balzo di quasi il 7% dopo utili sopra le attese.

Dell DELL.O, che ha alzato le stime di profitto, dopo aver guadagnato fino al 3,5% ritraccia portandosi sulla parità.

Del Monte Foods DLM.N mette a segno un progresso vicino al 10% dopo la notizia riferita da fonti a Reuters secondo cui la società di private equity Kohlberg Kravis Roberts & Co (KKR.N) è in trattative avanzate per rilevare la società.

General Motors (GM.N) cede lo 0,1% all’indomani del brillante ritorno in borsa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below