July 2, 2010 / 3:09 PM / 10 years ago

BORSA USA piatta dopo quattro sedute negative, pesano dati macro

NEW YORK, 2 luglio (Reuters) - Viaggiano intorno alla linea di galleggiamento gli indici di Wall Street, digeriti i numeri macro sugli occupati di giugno che mostrano il primo mese di emorragia per il mercato del lavoro statunitense.

Escluso il settore dell’agricoltura, dicono i numeri del dipartimento al Lavoro, il mese scorso negli Usa sono stati tagliati 125.000 posti di lavoro - prima lettura negativa del 2010 e massimo calo da ottobre scorso principalmente a causa della fine dei contratti temporanei del settore pubblico a maggio legati al censimento.

La statistica sull’occupazione era particolarmente attesa dopo gli ultimi numeri macro, che hanno fatto aumentare il timore di una recessione ‘double-dip’ per la prima economia mondiale.

A parere di alcuni analisti, se a livello generale il dato mostra debolezza, non si tratta comunque di una lettura tanto negativa quanto i più pessimisti ipotizzavano.

“Qualcuno probabilmente ipotizzava un risultato ancora più deludente dopo i dati di ieri sul settore privato” osserva Nigel Gault, economista capo per gli Usa a IHS Global Insight.

“Naturalmente i dati sugli occupati ci dicono che stiamo perdendo slancio e la crescita sta rallentando... Sta però rallentando tanto da porci a rischio di una recessione a doppio minimo? Credo di no”. aggiunge.

Intorno alle 16,45 il Dow Jones .DJI cede 0,23%, lo Standard & Poor’s 500 .SPX fa -0,07% e il Nasdaq .IXIC -0,17%.

Ad appesantire il mercato contribuiscono anche i dati sugli ordini all’industria di maggio, in calo ben oltre le attese a -1,4% dopo il +1,2% di aprile e contro il +0,5% del consensus.

Sotto i riflettori il settore ‘biotech’: il gigante francese Sanofi-Aventis SA (SASY.PA), scriveva ieri Bloomberg, starebbe proparando un’acquisizione negli Usa dal valore di 20 miliardi di dollari o più.

Al no comment del gruppo francese segue comunque il rimbalzo dei titoli farmaceutici tra cui Biogen Idec (BIIB.O), Allergan (AGN.N) e Genzyme GENZ.O, che potrebbero essere le mire della società transalpina.

In netto calo Wilshire Bancorp WIBC.O, con una flessione nell’ordine di grandezza di 9% a 7,75 dollari dopo le stime di ieri sulla perdita del secondo trimestre.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below