June 23, 2010 / 11:40 AM / 10 years ago

Wall Street - Stocks to watch del 23 giugno

NEW YORK, 23 giugno (Reuters) - I futures sugli indici azionari Usa sono ampiamente positivi, a segnalare un possibile rimbalzo rispetto alla seduta di ieri, chiusa in calo sulla delusione per l’andamento delle vendite di case esistenti e per il diffondersi di dubbi circa le reali intenzioni di Pechino riguardo alla flessibilità del cambio del renminbi.

La Federal Reserve annuncerà intorno alle 20,15 italiane l’esito della riunione di due giorni del Fomc, da cui il mercato si aspetta una conferma del livello attuale dei tassi vicino allo zero ancora per un “periodo lungo”, accompagnata da un outlook meno pimpante sullo stato dell’economia americana.

Dalla banca centrale Usa dovrebbero arrivare anche parole sulla crisi del debito sovrano europeo, entrata nel radar dei mercati Usa fin dallo scoppio del caso-Grecia.

In programma alle 16 l’aggiornamento sulle vendite di nuove case, con le previsioni che indicano un calo di circa il 19% a maggio rispetto ad aprile.

Intorno alle 13,30 italiane, il contratto a settembre sul Dow Jones DJc2 guadagna lo 0,46%, il futures sullo S&P 500 SPc2 sale dello 0,49% e il derivato sul Nasdaq NDc2 dello 0,52%.

I titoli in evidenza oggi:

* Wells Fargo taglia a raffica le previsioni sui risultati delle banche americane, a causa di un calo nelle stime dei volumi dell’attività di investment banking:

- Ridotto da 28 a 23 centesimi per azione l’utile trimestrale e da 1,25 a 1,20 dollari per azione l’utile 2010 di BANK OF AMERICA (BAC.N); rating ‘outperform’.

- Ridotto da 5 a 3,02 dollari per azione l’utile trimestrale e da 21,93 a 19,72 dollari per azione l’utile 2010 di GOLDMAN SACHS (GS.N); rating ‘outperform’.

- Ridotto da 89 a 78 centesimi per azione l’utile trimestrale di JP MORGAN CHASE (JPM.N), da 3,63 a 3,56 dollari per azione quello annuale; rating ‘market perform’.

- Ridotto da 80 a 56 centesimi per azione l’utile trimestrale di MORGAN STANLEY (MS.N), da 3,58 a 3,30 dollari per azione quello annuale; rating ‘market perform’.

* Credit Suisse migliora il giudizio sul COMPARTO TLC americano a ‘market weight’ da ‘underweight’, citando la stabilizzazione dei prezzi nel ramo wireless e le valutazioni dei titoli. SPRINT NEXTEL (S.N) resta la prima scelta, AT&T (T.N) meglio di VERIZON (VZ.N) nell’immediato, LEAP WIRELESS LEAP.O resta il nome meno attraente del gruppo.

* Lente d’ingrandimento su PETROLIFERE e affini. Il settore ha fatto un balzo ieri dopo la sentenza di un tribunale che sospende il divieto di sei mesi di perforazione voluto dalla Casa Bianca, ma il governo ha annunciato un ricorso immediato facendo nuovamente precipitare i titoli del comparto. TRANSOCEAN (RIG.N) sale comunque del 2% nel pre-borsa.

* Nell’after hour ieri sera, le informatiche ADOBE SYSTEMS (ADBE.O) e RED HAT RHT.N hanno perso quota dopo la pubblicazione delle trimestrali.

* PHILIP MORRIS (PM.N), produttore delle sigarette Marlboro, ha ridotto le previsioni di utile 2010 a causa della debolezza dell’euro.

* Gli analisti puntano il mirino sulla pipeline di ordini di NIKE (NKE.N), che pubblicherà i risultati del quarto trimestre fiscale. L’incognita più grossa riguarda infatti la domanda proveniente dalla catena del retail.

* Tra le altre società attese alla prova della trimestrale ci sono Bed Bath & Beyond (BBBY.O) e Paychex Inc (PAYX.O).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below