February 23, 2010 / 12:45 PM / 10 years ago

Wall Street - Stocks to watch del 23 febbraio

NEW YORK, 23 febbraio (Reuters) - I futures sugli indici di Wall Street puntano su un avvio negativo della borsa americana, in una giornata densa di dati macro e di trimestrali.

Nel pomeriggio arriveranno indicazioni sul settore immobiliare, con l’indice Case/Shiller, e sull’andamento della fiducia dei consumatori e del settore privato e manifatturiero americano a febbraio.

Tra le trimestrali spiccano oggi quello di Home Depot (HD.N), Macy’s (M.N) Sears SHLD.O e Target (TGT.N).

Attorno alle 13,30 italiane, il futures a marzo sullo S&P 500 SPc1 perde lo 0,33%, il derivato sul Nasdaq NDc1 lo 0,32%, quello sul Dow Jones DJc1 lo 0,37%.

I titoli in evidenza oggi:

* HOME DEPOT (HD.N) ha registrato risultati trimestrali in utile, superando le attese grazie agli sforzi compiuti per migliorare l’efficienza del gruppo. I buoni risultati hanno convinto la società a distribuire un dividendo maggiore rispetto al previsto.

* SEARS SHLD.O, operatore di grandi magazzini, registra utili del quarto trimestre 2009 più che raddoppiati da quelli dell’anno precedente, con un utile per azione a 3,74 dollari da 1,55 dollari degli ultimi tre mesi del 2008. I ricavi sono però leggermente diminuiti dello 0,2% a 13,25 miliardi di dollari.

* WAL-MART STORES (WMT.N) comprerà il servizio online di film su richiesta Vudu, in un accordo che dovrebbe chiudersi nelle prossime settimane e che mette la numero uno al mondo del retail contro la rivale NETFLIX (NFLX.O).

* INTEL (INTC.O) progetta di mettere in piedi un fondo da 2 miliardi di dollari per investire in alcune compagnie americane, scrive il Wall Street Journal.

* I rappresentanti di GOOGLE (GOOG.O) dovrebbero riprendere nei prossimi giorni le discussioni con i funzionari cinesi sul destino dell’attività del motore di ricerca in Cina, hanno detto persone a conoscenza dei fatti.

* Dan Moloney ha deciso di lasciare MOTOROLA MOT.N per diventare AD di una piccola società. SI tratta dell’ultimo di una lunga serie di top manager che se ne sono andati dalla società, in fase di travagliato rinnovamento, scrive il Wall Street Journal.

* Ieri un giudice federale ha approvato, pur criticandolo, l’accordo da 150 milioni di dollari tra BANK OF AMERICA (BAC.N) e la Sec che chiude il contenzioso sull’acquisizione di Merrill Lynch.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below