February 22, 2010 / 3:39 PM / 10 years ago

BORSA USA poco mossa, Fed e Grecia controbilanciano M&A

NEW YORK, 22 febbraio (Reuters) - La borsa Usa è sostanzialmente piatta negli scambi di metà mattinata, con i mercati che continuano a soppesare le implicazioni della decisione della Federal Reserve di alzare il tasso di sconto, mentre in Europa restano irrisolti i problemi di debito della Grecia.

Questi fattori contribuiscono a offuscare l’acquisizione di Smith International SII.N da parte di Schlumberger (SLB.N) per 11,34 miliardi di dollari in azioni e gli utili migliori delle attese di Lowe’s Co (LOW.N).

Intorno alle 16,30 italiane il Dow Jones .DJI segna un frazionale +0,05%, lo Standard & Poor’s 500 .SPX è piatto e il Nasdaq Composite .IXIC sale dello 0,04%.

La Fed la scorsa settimana ha alzato il tasso di sconto di un quarto di punto percentuale allo 0,75%, il primo cambiamento ai tassi di interesse da dicembre 2008. La mossa ha alimentato speculazioni di un possibile aumento del tasso benchmark prima del previsto.

Tra i singoli titoli Schlumberger lascia sul terreno oltre il 6% mentre Smith International balza del 6%. Lowe’s è in moderato rialzo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below