February 4, 2010 / 4:10 PM / 10 years ago

BORSA USA in netto calo su dati occupazione, timori su zona euro

NEW YORK, 4 febbraio (Reuters) - Borsa Usa in netto calo dopo dati peggiori del previsto sulla disoccupazione, mentre il rialzo del dollaro pesa sui prezzi delle materie prime e, di conseguenza, sui titoli minerari.

Il biglietto verde sale infatti contro un basket di valute .DXY ed è sui massimi da sette mesi contro l’euro che è stato colpito dalle vendite per i timori sul debito sovrano di Grecia, Portogallo e Spagna.

Sul sentiment degli investitori pesano anche i dati settimanali sulle richieste di sussidi per la disoccupazione, cresciuti più delle previsioni.

“A questo punto della ripresa, c’è preoccupazione sull’occupazione”, dice Kim Caughey, analista di Fort Pitt Capital Group a Pittsburgh. “Il dato peggiore delle attese indica che non siamo nella fase di creazione di lavoro”. La creazione di nuovi posti di lavoro è considerata essenziale per la ripresa dato che i consumi interni contano per circa due terzi dell’economia americana.

Intorno alle 17 il Dow Jones .DJI cede l’1,7%, lo Standard & Poor’s 500 .SPX scende dell’1,9% e il Nasdaq .IXIC lascia sul terreno l’1,8%.

Nel comparto minerario, US Steel Corp (X.N) cede il 3,3% a 45,32 dollari, mentre l’indice di settore .GSPM scende del 2,5%.

Tra titoli finanziari sotto pressione spicca il forte calo di MasterCard (MA.N), che cede il 7% a 230,3 dollari dopo aver annunciato utili trimestrali inferiori alle attese di Wall Street.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below