January 21, 2010 / 6:11 PM / 11 years ago

BORSA USA a picco dopo Obama su banche, corre indici volatilità

NEW YORK, 21 gennaio (Reuters) - Barack Obama affonda gli indici di Wall Street. La proposta di fissare nuovi, più stringenti limiti al trading delle istituzioni finanziarie sta mandando a picco la borsa Usa.

Le maggiori banche sono in netto ribasso, con flessioni che superano il 5%. In lettera anche Goldman Sachs (GS.N), sebbene la banca d’affari abbia comunicato risultati trimestrali nettamente superiori alle attese.

Legg Mason (LM.N), società finanziaria tra le maggiori negli Usa, perde oltre il 7% dopo la trimestrale.

Alle stelle l’indice di volatilità , che balza del 15%, il barometro dell’umore degli investitori considerato più affidabile.

Fra gli altri titoli in evidenza, Blockbuster BBI.N crolla del 33% circa dopo aver fornito, ieri, una previsione deludente sulle prospettive di crescita.

Inspire Pharmaceuticals ISPH.O cade del 15% circa dopo aver annunciato che un farmaco sperimentale per la cura della secchezza degli occhi non ha raggiunto l’obiettivo principale in un test clinico.

In controtendenza EBay (EBAY.O), che guadagna oltre il 7% dopo aver comunicato risultati trimestrali superiori alle attese e aver fornito un outlook sul 2010 molto positivo.

Attorno alle 19,05 italiane, il Dow Jones .DJI cede il 2,01%, lo S&P 500 .SPX l’1,92% e il Nasdaq .IXIC l’1,22%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below