November 9, 2016 / 12:33 PM / 4 years ago

WALL STREET-Stocks to watch del 9 novembre

NEW YORK, 9 novembre (Reuters) - I futures sull’azionario Usa trattano in pesante ribasso, anche se sopra i minimi toccati nella notte, in un mercato che si aspettava la vittoria della democratica Hillary Clinton e sta cercando di adattarsi all’inatteso successo del repubblicano Donald Trump.

I derivati hanno comunque ridotto le perdite quando Trump ha preso la parola dal quartier generale di Manhattan mostrando un tono conciliante e iniziando il discorso con un ringraziamento alla rivale per i molti anni di servizio pubblico.

“Il suo discorso per la vittoria ha contribuito a far girare un po’ i mercati”, commenta Brian Jacobsen di Wells Fargo Funds Management.

Nella notte i mercati finanziari hanno reagito violentemente ai risultati del voto, contrari ai pronostici. Il futures sull’S&P è scivolato del 5% facendo scattare un ‘limit down’, meccanismo che non consente al contratto di trattare in ribasso ma soltanto in rialzo o in laterale. I futures sul Dow Industrials sono arrivati brevemente a cedere 800 punti.

I futures sull’indice di volatilità Cboe sono balzati di quasi il 40%, riflettendo le riserve degli investitori su una presidenza di Trump, ma hanno poi ritracciato dopo il discorso di accettazione del candidato repubblicano.

“La reazione iniziale sui mercato è stata violenta, ma gradualmente abbiamo visto il movimento ‘risk off’ ritracciare in modo piuttosto significativo”, osserva Roger Douglas di Deutsche Asset Management.

Intorno alle 13,10 italiane il futures Dow Jones e-minis cede l’1,7%, quello S&P 500 l’1,8%, quello sul Nasdaq il 2,2%.

Sull’obbligazionario i treasuries decennali perdono 18/32 e rendono l’1,927%, i trentennali scendono di due figure e 16/32 con un rendimento del 2,757%.

I titoli in evidenza:

** Negli scambi pre market sono in rialzo i farmaceutici con PERRIGO in progresso del 5%, MYLAN del 5,7%, ALLERGAN del 4,7%, PFIZER del 4,6%. Gli analisti sottolineano come la vittoria di Trump spinga gli investitori a credere in un allentamento della minaccia di mosse aggressive sui prezzi di farmaci. Preparandosi a una vittoria di Hillary Clinton, l’indice Stoxx healthcare era sceso in 11 delle ultime 15 sedute.

** Salgono anche i titoli della difesa (LOCKHEED MARTIN +4,4%), RAYTHEON + 2,6%) sulle attese che dopo la vittoria di Trump aumenterà la spesa dedicata al settore.

** Sono invece indicati in ribasso vari titoli del settore bancario e di quello tecnologico. Tra i primi, BANK OF AMERICA cede il 2,3%, CITIGROUP il 2,4%, JPMORGAN CHASE l’1,8%. Nel comparto tech FACEBOOK lascia sul campo il 2,8%, YAHOO e AMAZON il 2,3%, APPLE il 2%, NETFLIX il 2,4%, MICROSOFT il 2,2% e ALPHABET l’1,8%.

** AT&T cede l’1% nel pre borsa e TIME WARNER il 3,3% dopo la vittoria di Trump, che in passato si è detto contrario alla fusione tra le due società.

** TRIPADVISOR ha annunciato ieri sera ricavi trimestrali inferiori alla attese e il titolo nel dopo borsa è crollato del 13%.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below