October 3, 2013 / 4:25 PM / 7 years ago

Borsa Usa cede oltre 1% su timori shutdown, colloqui su tetto debito

NEW YORK, 3 ottobre (Reuters) - L’azionario Usa è debole a fine mattina al terzo giorno di parziale shutdown, cioè la chiusura degli uffici pubblici, e sui timori crescenti che lo stallo sul budget che lo ha determinato possa intrecciarsi a una prossima scadenza relativa all’innalzamento del tetto del debito.

A ciò si aggiunge un dato sui direttori d’acquisti per il settore dei servizi più debole delle attese.

Il Tesoro ha dichiarato che gli Usa esauriranno la capacità di indebitarsi il 17 ottobre. Se nessun accordo sul tetto al debito sarà raggiunto, il paese potrebbe dichiarare default sul proprio indebitamento.

“Cosa è accaduto a Washington? Nulla. Quando la gente è incerta su quello che accadrà, prima vende e poi si fa delle domande”, spiega Michael James, direttore generale equity di Wedbush Securities.

Intorno alle 18,15 italiane il Dow Jones cede l’1,11%, il Nasdaq l’1,43%, lo Standard & Poor’s 500 l’1,24%.

Scarna la cronaca dei singoli titoli. Deboli le utilities con l’indice di settore che cede l’1,28%.

Tesla Motors cede il 5,95% dopo che un blog ha pubblicato delle immagini di una sua auto elettrica in fiamme dopo un incidente.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below