January 22, 2013 / 12:42 PM / 8 years ago

Wall Street - Stocks to watch del 22 gennaio

NEW YORK, 22 gennaio (Reuters) - Dopo la chiusura della borsa ieri per festività, i futures sugli indici di Wall Street sono poco mossi in una giornata caratterizzata da una nuova ondata di trimestrali.

Nonostante i dati più forti delle attese di importanti gruppi, comprese grandi banche, arrivati all’inizio della stagione dei risultati, molti investitori temono che i conti di altre aziende riflettano l’incertezza economica del quarto trimestre.

Il calendario odierno comprende grossi nomi come DuPont , Google, Ibm, Johnson & Johnson, Texas Instruments e Verizon. In particolare si guarderà ai risultati dei gruppi tecnologici dopo che la scorsa settimana Intel ha annunciato prospettive di ricavi sotto le aspettative.

Sul fronte macro, in agenda le vendite di case esistenti a dicembre e l’indice della Fed di Chicago.

Un sostegno potrebbe arrivare dalla notizia che i leader repubblicani alla Camera hanno dichiarato che intendono dare il via libera domani a un’estensione di quasi quattro mesi del limite al debito Usa che consentirà al governo di raccogliere fondi sufficienti a rispettare le scadenze durante questo periodo.

Alcuni investitori hanno interpretato la mossa come un segnale di ammorbidimento dei toni dei repubblicani nelle negoziazioni, ma la cautela continua a dominare per l’incertezza sull’accettazione della proposta da parte dei democratici.

Attorno alle 13,20 italiane il futures sullo S&P 500 guadagna un frazionale 0,07%, il derivato sul Nasdaq sale dello 0,18% e il contratto a marzo sul Dow Jones cede lo 0,06%.

Scivolano i prezzi dei Treasuries, con la domanda di acquisti rifugio come il debito governativo statunitense frenata dalla pubblicazione dell’indice Zew tedesco, ben superiore alle attese, e dalla proposta repubblicana sul debito. Il benchmark decennale perde 8/32 e rende l’1,87%.

I titoli in evidenza oggi:

* DUPONT, che ha già diffuso i risultati, ha annunciato un calo del 70% dell’utile del quarto trimestre legato in parte a un crollo della domanda del pigmento per vernici biossido di titanio.

* I risultati di VERIZON COMMUNICATIONS, che come DuPont fa parte dell’indice Dow Jones, sono stati messi sotto pressione dall’impatto della tempesta Sandy e il titolo reagisce nel pre-borsa con un calo di circa l’1%.

* Le azioni Usa di RESEARCH IN MOTION balzano di quasi il 9% negli scambi premarket sulla scia delle dichiarazioni dell’AD, secondo cui la società potrebbe considerare alleanze strategiche con altri gruppi dopo il lancio di apparecchi con il nuovo sistema operativo BlackBerry 10 di Rim.

* BOEING di nuovo in evidenza dopo che funzionari statunitensi e giapponesi incaricati delle indagini sui problemi del Dreamliner 787 hanno visitato ieri la sede del produttore delle batterie dell’aereo.

* WAL-MART STORES intende tagliare immediatamente i legami con i fornitori che subappaltano il lavoro senza averne informato il gruppo, cambiando le proprie politiche dopo un incendio che ha ucciso oltre 100 persone impegnate nella lavorazione di capi d’abbigliamento in Bangladesh, scrive il Wall Street Journal.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below