August 10, 2012 / 4:33 PM / 8 years ago

Borsa Usa debole su dati Cina, settimana resta positiva per S&P

NEW YORK, 10 agosto (Reuters) - L’azionario Usa è in lieve ribasso dopo la notizia che a luglio le esportazioni cinesi sono cresciute ad un tasso di gran lunga inferiore alle attese, ma nonostante il ritracciamento l’indice S&P 500 si appresta a chiudere la sua quinta settimana consecutiva in rialzo.

Il dato sull’export cinese è l’ultimo di una serie di deboli indicatori che segnalano come le politiche economiche pro-cicliche stiano perdendo efficacia mentre diventano sempre più urgenti nuove misure di stimolo dell’economia.

“I dati non sono brutti, sono pessimi”, commenta Paul Mendelsohn, a capo delle strategie di investimento di Windham Financial Services a Charlotte, nel Vermont.

“Questi dati cinesi probabilmente manderanno i mercati in stallo per un po’ e ci potrebbe essere il problema di ritornare sopra i 1.400 punti” di S&P 500, aggiunge.

L’indice S&P 500 ha chiuso ieri ai massimi di più di tre mesi sopra quota 1.400 in un mercato che ha continuato a scommette su un intervento delle banche centrali tra cui la Fed per rilanciare l’economia globale.

Il recente rally delle borse è stato generato dalle aspettative di un’azione immediata da parte della Bce per stabilizzare l’economia della zona euro attraverso una riduzione dei rendimenti dei titoli governativi spagnoli e italiani.

La brusca frenata delle esportazioni cinesi è in parte dovuto al rallentamento della domanda europea.

Intorno alle 18,10 italiane, il Dow Jones segna un calo dello 0,14%, lo Standard & Poor’s 500 dello 0,16% e il Nasdaq dello 0,24%.

All’interno degli indici J.C. Penney è molto volatile e sale del 3% nonostante i deludenti dati della trimestrale.

* Yahoo perde il 5,6% dopo che la società ha detto che potrebbe cambiare programmi in merito all’utilizzo dei miliardi di dollari incassati dalla cessione del 20% di Alibaba. Il gruppo aveva infatti promesso agli azionisti la distribuzione di un dividendo straordinario.

I titoli di Research In Motion’s negoziati a Wall Street salgono del 6% circa dopo che secondo Bloomberg IBM Corp sarebbe interessata all’acquisto della divisione che si occupa dei servizi alle imprese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below