October 24, 2013 / 12:11 PM / in 7 years

Wall Street - Stocks to watch del 24 ottobre

NEW YORK, 24 ottobre (Reuters) - I futures sugli indici di Wall Street sono in rialzo indicando un rimbalzo in avvio per l’azionario Usa dopo la frenata di ieri che ha interrotto la serie di quattro sedute di massimi storici per l’indice S&P.

Sul fronte macro, in attesa dei nuovi aggiornamenti per l’economia Usa (sono in agenda i dati settimanali sull’occupazione e quelli sul settore manifatturiero) il sentiment di mercato beneficia delle buone notizie arrivate dalla Cina.

Il colosso asiatico ha pubblicato la stima flash per il Pmi manifatturiero di ottobre, in rialzo a 50,9 da 50,2 di settembre toccando i massimi degli ultimi sette mesi.

Le attenzioni del mercato saranno anche oggi rivolte alle numerose trimestrali, con 47 società dell’S&P, tra cui Microsoft , 3M e Amazon.com.

Le statistiche offrono un quadro incoraggiante anche se non particolarmente sorprendente sul fronte dei risultati aziendali: secondo i dati Thomson Reuters, delle 160 società dell’S&P500 che hanno pubblicato a questa mattina le trimestrali, il 66,3% ha riportato risultati sopra le attese degli analisti, una percentuale superiore al ‘beat rate’ del 63% dal 1994 e all’incirca in linea con il 66% visto negli ultimi quattro trimestri.

Guardando solo i ricavi il 53,8% ha battuto le previsioni, inferiore al ‘beat rate’ del 61% dal 2002 ma sopra il 49% degli ultimi quattro trimestri.

Attorno alle 14,00 italiane, il futures sullo S&P 500 sale dello 0,31% così come il derivato sul Nasdaq mentre il derivato sul Dow Jones guadagna lo 0,36%.

Sostanzialmente stabile l’obbligazionario: il benchmark decennale cede 1/32 e rende il 2,489% circa.

I titoli in evidenza oggi:

* FORD ha archiviato il terzo trimestre con risultati superiori alle attese e ha migliorato la guidance sull’intero anno, grazie al miglioramento delle prospettive in Europa.

* XEROX ha annunciato una crescita dell’utile operativo di competenza a 26 centesimi per azione nel terzo trimestre da 25 centesimi dell’anno scorso, a fronte di ricavi piatti. Le stime degli analisti sull’utile si attestavano a 25 centesimi per azione. Il titolo è debole negli scambi preborsa.

* 3M ha chiuso il terzo trimestre con un balzo dell’utile del 6%, grazie all’aumento delle vendite in tutte le aree di attività.

* SYMANTEC è in deciso ribasso nel preborsa dopo che il produttore del software antivirus Norton ha annunciato per il secondo trimestre ricavi più bassi delle attese e previsto per il trimestre in corso risultati inferiori alle stime.

* DOW CHEMICAL, nell’ambito del sua programma di uscita dai settori esposti alle turbolenze dei prezzi delle commodity, ha detto che prevede di realizzare almeno 3-4 miliardi di dollari dalla cessione di asset. L’utile netto del terzo trimestre è salito del 20% a 594 milioni, a fronte di una crescita dei ricavi dell’1% a 13,73 miliardi.

* Il costruttore PULTEGROUP ha riportato una trimestrale che evidenzia un calo del 17% degli ordini nel secondo trimestre scontando l’effetto di un rialzo dei tassi di interesse che rallenta gli acquisti immobiliari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below