November 26, 2012 / 4:28 PM / 8 years ago

Borsa Usa in calo su discussioni aiuti Grecia e 'fiscal cliff'

NEW YORK, 26 novembre (Reuters) - Gli indici di Wall Street sono in calo, con gli investitori che, rientrati dal ponte del Thanksgiving, guardano alle discussioni sugli aiuti alla Grecia e ai negoziati in corso a Washington per evitare il “fiscal cliff”.

Gli investitori sono inoltre propensi a monetizzare i guadagni dopo che i principali indici hanno archiviato un balzo nell’ordine del 3-4% la scorsa settimana. Il Dow e l’indice S&P hanno chiuso entrambi sopra livelli tecnici chiave per la prima volta dal 6 novembre. Il Dow ha concluso la settimana sopra 13.000 punti e l’S&P ha rotto la soglia dei 1.400 punti.

“Penso che le preoccupazioni (per le discussioni su Grecia e fiscal cliff) sono solo una scusa per il mercato per monetizzare i profitti dopo il rialzo di venerdì. Oggi stiamo vedendo alcuni aggiustamenti tecnici”, spiega Peter Cardillo, economista di Rockwell Global Capital a New York.

I ministri delle Finanze della zona euro e il Fondo monetario internazionale stanno tentando di liberare gli aiuti di emergenza destinati alla Grecia, ma prima devono stabilire se i prestiti internazionali ad Atene possono essere soggetti a svalutazioni.

Negli ultimi dieci giorni i legislatori Usa hanno fatto pochi progressi per trovare un accordo per evitare il forte innalzamento della pressione fiscale e i tagli della spesa pubblica che senza interventi partirebbero il 1 gennaio, secondo quanto riferito dal senatore democratico Dick Durbin.

Intorno alle 17,20 il Dow Jones cede lo 0,76% a 12.910,78 punti, lo Standard & Poor’s 500 perde lo 0,72% a 1.398,45 punti e il Nasdaq Composite lo 0,4% a 2.954,65 punti.

Tra i singoli titoli, KNIGHT CAPITAL guadagna oltre il 10% sulla notizia di trattative per la vendita delle operazioni di market-making, la linea di business più redditizia, anche se ancora non è certo che si arriverà alla stipula di un accordo.

Le azioni di Barclays quotate a New York registrano una perdita superiore al 6% dopo che il Qatar ha esercitato i rimanenti warrant, con un profitto di 280 milioni di dollari. I warrant non sono ancora stati convertiti, ma la conversione porterà a una diluizione delle quote detenute dagli altri investitori nell’istituto.

Facebook guadagna oltre il 7% dopo l’upgrade di Bernstein a ‘outperform’ da ‘market perform’.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below