May 30, 2012 / 3:28 PM / 8 years ago

Borsa Usa in calo, crescono timori su zona euro

NEW YORK, 30 maggio (Reuters) - La borsa Usa è in ribasso in mattinata in una giornata che sconta i timori di un’escalation della crisi del debito della zona euro e le paure di contagio dai problemi di Spagna e Grecia.

Ad alimentare nuove preoccupazioni è stato il rialzo dei rendimenti nell’asta italiana e il risultato di un sondaggio sulle prossime elezioni in Grecia che mostra che il partito della sinistra radicale Syriza, contrario ai piani di austerità, ha guadagnato la prima posizione a scapito del partito conservatore. Da aggiungere i piani in via di definizione per la ricapitalizzazione delle banche spagnole.

Le tensioni sulla zona euro hanno stimolato gli acquisti su investimenti a basso rischio, tra cui i governativi Usa con il decennale che registra rendimenti ai minimi degli ultimi 60 anni, mentre l’euro è sceso ai livelli più bassi degli ultimi 23 mesi nei confronti del dollaro.

La Spagna dovrebbe presto emettere nuovo debito per ricapitalizzare le banche in difficoltà nonostante il crescente costo dell’indebitamento. Questo mentre oggi in Italia sono stati collocati titoli a dieci anni con un rendimento sopra il 6% per la prima volta da gennaio.

Nel corso della giornata un certo ottimismo è scaturito delle parole del presidente della Commissione Ue Jose Manuel Barroso secondo cui una maggiore integrazione della zona euro potrebbe includere un’unione bancaria e una garanzia europea sui depositi bancari.

Il sentiment è subito tornato negativo dopo la pubblicazione del sondaggio sulle elezioni in Grecia che saranno determinanti per la permanenza del paese nella zona euro.

A dimostrazione del nervosismo che si respira sui mercati l’indice di volatiltà CBOE è balzato di oltre il 10%, il maggiore rialzo da metà aprile.

Intorno alle 17,00 l’indice Dow Jones perde l’1,24%, lo Standard & Poor’s 500 l’1,34% e il Nasdaq Composite l’1,4%.

All’interno degli indici soffrono i titoli del settore petrolifero risentendo dei ribassi delle quotazioni del greggio sui timori connessi all’area euro e alla possibilità che la Cina non stia pianificando un robusto pacchetto di stimolo all’economia.

Tra gli altri comparti Research in Motion perde oltre l’8%. Il produttore del BlackBerry ha annunciato che probabilmente registrerà una perdita operativa shock nel primo trimestre fiscale e ha dato mandato alle banche per una revisione strategica di ampia portata e per la ricerca di partnership.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below