February 15, 2012 / 4:58 PM / 8 years ago

Borsa Usa contrastata, S&P tocca nuovo massimo 7 mesi

NEW YORK, 15 febbraio (Reuters) - A Wall Street gli indici sono misti sulla scia di dati macro Usa contrastanti e della notizia di un possibile rinvio del salvataggio greco.

L’S&P ha toccato un nuovo massimo di sette mesi. Quest’anno l’indice ha registrato un rialzo ogni settimana - a eccezione del calo dello 0,2% della settimana scorsa - e molti esperti di mercato sono convinti che il mercato sia in una situazione di ipercomprato.

“Considerando la forza interna del mercato, un ritracciamento ordinato nei prossimi mesi probabilmente creerà un’opportunità tattica di acquisto”, commenta Ari Wald di BBH.

Intorno alle 17,45 italiane il Dow Jones cede lo 0,17%, lo Standard & Poor’s 500 guadagna lo 0,35% e il Nasdaq Composite sale dello 0,81%.

I guadagni iniziali si sono sgonfiati dopo che fonti dell’Unione europea hanno riferito che funzionari della zona euro stanno esaminando modalità di differimento di parti o anche dell’intero secondo pacchetto di aiuti alla Grecia, evitando comunque un default disordinato. La notizia ha riacceso i timori sulla crisi del debito della regione.

A sostegno della borsa è arrivato invece il dato sull’attività manifatturiera dello stato di New York, che a febbraio è salita ai massimi di oltre un anno e mezzo. Hanno inoltre contribuito le rassicurazioni del governatore della banca centrale cinese che ha ribadito che il paese continuerà a investire in debito della zona euro.

Sempre sul fronte macro, la produzione industriale Usa è rimasta invariata a gennaio contro attese di una crescita.

“Non credo che si considerino robusti questi numeri (come la produzione industriale), ma il tono di fondo è che le cose stanno migliorando”, osserva Mark Lehmann di JMP Securities.

Tra i titoli del Dow che perdono terreno alcuni industriali o società legate alle materie prime come Caterpillar.

Positivi invece i finanziari, con il sottoindice S&P di settore in rialzo dello 0,3%, sulla scia delle controparti europee aiutate dai risultati di BNP Paribas.

Gli immobiliari sono sostenuti dai dati che hanno mostrato un miglioramento del sentiment del settore a febbraio ai massimi di oltre quattro anni. L’indice immobiliare PHLX guadagna lo 0,8%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below