April 5, 2008 / 11:44 AM / 11 years ago

PUNTO2 -Zimbabwe, polizia blocca ricorso avvocati opposizione

HARARE (Reuters) - Il tentativo del partito dell’opposizione dello Zimbabwe di ottenere la comunicazione dei risultati delle elezioni presidenziali è stato rinviato a domani dopo che agenti di polizia armati hanno impedito agli avvocati del partito di entrare nella sede dell’Alta Corte per presentare un’istanza che permettesse di avere i dati.

Zimbabwe, polizia blocca avvocati opposizione su ricorso. REUTERS PICTURE

“La discussione del caso è stata posticipata alle 12 di domani”, ha detto a Reuters uno degli avvocati del Movimento per il cambiamento democratico (Mcd), Andrew Makoni.

Makoni ha spiegato che l’Alta corte ha chiesto altro tempo.

Un corrispondente Reuters sul posto ha detto che tre poliziotti hanno bloccato gli avvocati del Movimento per il Cambiamento Democratico Alec Muchadehama e Makoni, impedendogli di entrare nell’edificio che ospita l’Alta Corte.

L’Mcd vuole che i giudici ordinino alla commissione elettorale di pubblicare i risultati del voto di sabato scorso.

Il lungo ritardo nel fornire i dati ha alimentato i sospetti dell’opposizione che il presidente Robert Mugabe, al potere dal 28 anni - cioè da quando lo Zimbabwe è divenuto indipendente dal Regno Unito - stia prendendo tempo per organizzare una riscossa.

I segnali sembrano indicare che il governo si prepara a una forte controffensiva, dopo aver perso la maggioranza in Parlamento.

Sul caso dei risultati elettorali era prevista un’audizione alle 12 ora italiana. Secondo un giornalista Reuters, gli agenti intervenuti provenivano dagli uffici del presidente della Corte.

La Commissione elettorale intanto ha detto oggi, per bocca di un funzionario, che diffonderà i risultati delle presidenziali “quando sarà pronta”.

L’Mcd afferma che il suo leader Morgan Tsvangirai ha sconfitto Mugabe e dovrebbe essere dichiarato presidente. Le proiezioni elettorali rese note fin qui sia dal partito di governo che da osservatori indipendenti indicano che Tsvangirai non avrebbe però raggiunto la maggioranza assoluta necessaria per evitare il voto di ballottaggio.

Per lo Zanu PF, il partito di governo, Mugabe intende andare al ballottaggio e vincere. Ma ha anche accusato l’Mcd di brogli elettorali annunciando che farà ricorso in 16 collegi elettorali.

Secondo i risultati diffusi oggi dalla Commissione elettorale, lo Zanu PF ha ottenuto al Senato 30 seggi, il Mdc 24 e altri sei seggi sono andati a un altro partito di opposizione. Ma per capire chi avrà la maggioranza bisognerà attendere l’esito delle presidenziali: il presidente infatti ha il diritto di nominare, in accordo coi capi tribù, i restanti 33 membri del Senato.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below