December 9, 2013 / 7:50 AM / 7 years ago

Primarie Pd, stravince Renzi, affluenza oltre 2,5 milioni

ROMA (Reuters) - Il sindaco di Firenze Matteo Renzi sarà il nuovo segretario del Pd, dopo aver sfiorato il 70% delle preferenze alle primarie di ieri, con uno stacco di quasi 50 punti sul rivale diretto Gianni Cuperlo, in un successo rafforzato dalla buona affluenza alla consultazione popolare che supera la soglia dei 2 milioni e mezzo di elettori.

Il sindaco di Firenze Matteo Renzi ad un dibattito a Torino, 6 dicembre 2013. REUTERS/Giorgio Perottino

Secondo l’ultimo conteggio della Commissione elettorale del Pd, pubblicato sulla pagina Internet del partito, quando è stato scrutinato l’85% delle sezioni, Renzi ha avuto il 67,8% delle preferenze, Gianni Cuperlo il 18% e Giuseppe Civati il 14,3%. La somma di queste preferenze è pari a oltre 2,4 milioni di persone.

“L’affluenza va oltre ogni previsione”, ha detto il segretario uscente del Pd Guglielmo Epifani. “Alla fine il dato si avvicinerà a quello delle primarie del 2009”, quando circa 3 milioni di persone scelsero Pierluigi Bersani come segretario.

Ma questa volta l’impatto delle primarie si annuncia dirompente per il partito, come promesso dal vincitore, che ha 38 anni.

“Non è la fine della sinistra, ma è la fine di un gruppo dirigente”, ha detto ieri sera Renzi nel suo primo discorso da Firenze ai sostenitori, commentando il risultato.

In attesa dell’imminente incontro con il premier Enrico Letta, il sindaco-segretario rassicura che il promesso tsunami non coinvolgerà per il momento Palazzo Chigi.

“Abbiamo l’ambizione di cambiare l’Italia, non di cambiare il governo”, ha aggiunto, insistendo sulla necessità della modifica della legge elettorale in senso bipolare accompagnata da una modifica della Costituzione per eliminare il Senato.

Letta gli ha risposto, per l’immediato: “Lavoreremo con spirito di squadra”.

Renzi ha poi lanciato un avvertimento al sindacato, altro punto sensibile del suo programma, avvertendolo che “deve cambiare con noi”.

In risposta ha ricevuto un messaggio d’auguri del segretario della Cgil, Susanna Camusso, in cui si legge: “Nella Cgil se vorrai e se saprai rispettarne il ruolo di rappresentanza di lavoratori e pensionati, troverai un interlocutore”.

Il 52enne Cuperlo nel concedere la vittoria a Renzi, ha detto che verso di lui terrà un comportamento “leale e sincero”, mentre Civati, classe 1975 come Renzi, ha commentato: “Con questo gruppo dirigente possiamo vincere le elezioni”.

Roberto Landucci Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below