June 14, 2013 / 1:58 PM / 7 years ago

Bulgaria, nomina magnate media a capo sicurezza desta scalpore

SOFIA (Reuters) - Il parlamento bulgaro oggi ha affidato a Delyan Peevski, un magnate del settore dei media il controllo del servizio di sicurezza del Paese, una decisione destinata a provocare malcontento popolare e a minacciare la delicata stabilità politica a poche settimane dalle elezioni.

I socialisti e gli alleati del Mrf (il partito della minoranza turca) hanno appoggiato Peevski, deputato del Mrf, con una maggioranza semplice senza dibattito, qualche ora dopo l’entrata in vigore di modifiche legali che hanno privato il presidente dell’autorità di nominare i vertici dei servizi segreti.

Gli analisti politici ritengono che la nomina di Peevski sia un altro esempio di come le istituzioni bulgare siano state piegate agli interessi privati e che quanto accaduto possa minare la reputazione internazionale del Paese più povero dell’Unione europea.

I media bulgari dicono che Peevski si cela dietro una potente rete di quotidiani nazionali ed emittenti tv di proprietà di sua madre.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below