May 28, 2013 / 6:44 AM / 6 years ago

Siria, da Ue stop a embargo armi, Francia e GB potranno aiutare ribelli

Siria, combattenti dell'Esercito Siriano Libero, che si oppone al presidente Bashar al-Assad, a Deir al-Zor, lo scorso 13 maggio. REUTERS/Khalil Ashawi

BRUXELLES (Reuters) - Francia e Gran Bretagna potranno fornire armi, a partire da agosto, ai ribelli siriani che combattono contro il presidente Bashar al-Assad a partire da agosto, dopo che in nottata è fallito il tentativo dell’Unione europea di rinnovare l’embargo sugli armamenti verso il paese mediorientale.

Dopo una maratona negoziale a Bruxelles, i governi della Ue non sono riusciti ad accorciare le distanze e dunque il divieto scadrà, come del resto volevano Gran Bretagna e Francia.

I due paesi si sono impegnati a non consegnare armi ai ribelli “in questo momento”, indica una dichiarazione comune della Ue. Ma funzionari europei hanno spiegato che nei fatti l’impegno terminerà il primo agosto.

I ministri Ue hanno invece trovato l’accordo sul prolungamento delle altre sanzioni, in particolare il congelamento dei beni e il divieto di viaggio contro Assad e i dirigenti siriani, come anche le restrizioni sul commercio, sui progetti infrastrutturali e sui trasporti. Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below