February 20, 2012 / 7:49 AM / 8 years ago

Pescatori uccisi, Terzi: India non accetta posizione Italia

NEW DELHI/ROMA (Reuters) - Non si scioglie la tensione diplomatica tra Italia e India sull’arresto di due marine italiani da parte delle autorità di New Delhi, accusati di avere ucciso due pescatori indiani mentre erano di servizio anti-pirateria su una petroliera nell’Oceano Indiano.

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone (con la barba)presi in custodia per l'interrogatorio a Kochi. REUTERS/Stringer

“Allo stato delle cose ci sono delle considerevoli divergenze di carattere giuridico”, ha detto il ministro degli Esteri italiano Giulio Terzi, che oggi ha voluto esprimere “forte solidarierà ai militari italiani attualmente trattenuti dalle autorità indiane”.

L’India li accusa di avere sparato e ucciso dei pescatori disarmati mercoledì scorso. I due marò del battaglione San Marco, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, sono stati fermati nella città costiera di Kochi, nello stato del Kerala, e rimangono agli arresti.

Non è ancora chiaro che cosa sia esattamente successo tra la petroliera Enrica Lexie, di diritto italiano, e la barca dove sono morti i due pescatori, in un caso che rischia di alimentare la tensione tra i due paesi.

“Il governo italiano sta lavorando ad ogni livello con l’India, sia con le autorità federali che dello stato del Kerale, su questa spiacevole vicenda. I militari italiani stavano lavorando nella prevenzione della pirateria in acque internazionali e nel rispetto del diritto internazionale, sotto giurisdizione italiana”, ha detto Terzi a Reuters.

“Al momento questa posizione non è stata accettata dalle autorità indiane, ma abbiano dispiegato ogni possibile iniziativa per risolvere questo problema”, ha aggiunto il capo della Farnesina.

Carlo Novielli, vice comandante della Enrica Leixe, nega che i due militari abbiano sparato contro il peschereccio, sostenendo che abbiano esploso soltanto dei colpi in acqua per allontare una sospetta nave di pirati.

Noviello, come riferito da Repubblica, ha detto che un membro del team della sicurezza aveva avvistato con il binocolo, poco prima delle quattro del pomeriggio, quella che apparentemente sembrava una barca da pesca di circa 12 metri.

“Abbiamo continuamente monitorato la barca, che nel frattempo si avvicinava sempre di più”. In seguito, il comandante, Umberto Vitelli, “dava ordine della massima potenza, la squadra ha mostrato le armi senza nessun risultato e dopo ha sparato in acqua per intimare l’allontanamento. La barca si allontanava, alle ore 17.00 si tornava alla normalità”.

Questa versione non convince le autorità indiane.

“Il ministro degli Esteri indiano, S.M. Krishna ha rappresentato al ministro degli Esteri italiano (Giulio Terzi) quanto sia stata spiacevole la perdita di vite umane che si sarebbe potuta evitare, se il personale navale a bordo della Enrica Leixe fosse stato più attento e avesse esercitato moderazione”, si legge in una nota del ministero degli Esteri indiano.

Un team diplomatico italiano è stato inviato in India, ma un primo incontro con le autorità indiane non ha risolto nulla.

Le navi commerciali italiane che navigano nell’Oceano Indiano imbarcano squadre di militari dallo scorso anno, dopo una serie di attacchi dei pirati somali.

I pirati operano solitamente a bordo di barche piccole e veloci e hanno sequestrato decine di navi nella regione negli ultimi anni, ricavandone milioni di dollari di riscatto.

Intanto la procura di Roma ha aperto un’inchiesta contro ignoti con l’ipotesi di reato di tentativo d’abbordaggio, ma il dossier contiene al momento soltanto i racconti della stampa, hanno detto oggi fonti giudiziarie della capitale, precisando che i magistrati non hanno ancora ricevuto alcuna informativa dal ministero di Esteri e Difesa.

(Roberto Landucci)

Redazione General News Roma +3906 85224380, fax +3906 8540860, Reutersitaly@thomsonreuters.com -- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below