January 18, 2012 / 7:08 PM / 7 years ago

Web, Wikipedia e altri siti oscurati contro legge anti-pirateria

Il sito di Wikipedia. REUTERS/Yves Herman

(Reuters) - Wikipedia, l’enciclopedia online gratuita, si è auto-oscurata oggi mentre altri importanti siti come Google si sono listati ‘a lutto’ per protestare contro una proposta di legge americana che punta a fermare la pirateria online.

L’insolita protesta è visibile su Internet in molte forme, con decine di siti, commerciali e non, chiusi per la giornata mentre invitano ad opporsi alla proposta.

Le società Internet puntano a far tornare i parlamentari sui propri passi relativamente alla bozza di legge, pensata per chiudere l’accesso a siti oltreoceano che trafficherebbero in contenuti rubati o merci contraffatte.

La Casa Bianca nel fine settimana ha ammonito che una legislazione troppo ampia potrebbe danneggiare la libertà di parola e oggi lo speaker della Camera John Boehner si è detto consapevole del poco consenso sulla legge.

La proposta, conosciuta come Sopa nella Camera dei Rappresentanti Ue e come Pipa in Senato, è ritenuta una priorità per le società di intrattenimento, editori, compagnie farmaceutiche e diversi gruppi industriali, che ritengono fondamentale fermare la pirateria online.

Ma secondo le società Web, la legge potrebbe compromettere l’innovazione, il diritto alla libertà di parola e il funzionamento di Internet.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below