July 7, 2011 / 9:12 AM / 8 years ago

Corte Usa ordina stop immediato a divieto su militari gay

Un manifestante contrario alla politica "don't ask, don't tell" durante un'udienza al Senato Usa, foto d'archivio. REUTERS/Kevin Lamarque

SAN FRANCISCO (Reuters) - Una Corte d’appello americana ha ordinato ieri lo stop immediato delle norme in vigore per soldati gay e soldatesse lesbiche, che impedivano loro di arruolarsi se dichiaratamente gay.

Il presidente Barack Obama ha firmato l’anno scorso una legge storica, abrogando la politica del “don’t ask, don’t tell” che obbligava i soldati gay a mantenere nascosto il loro orientamento sessuale.

“Da ora una persona potrebbe andare in un ufficio di reclutamento e dire apertamente di essere gay o lesbica e ipoteticamente l’ufficio dovrebbe registrarlo”, ha detto David Cruz, professore della Scuola di Legge Gould dell’University of Southern California.

Da quando il divieto è diventato legge nel 1993, si stima che 13.000 persone siano state espulse dalle forze armate per questa motivazione.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below