June 17, 2011 / 11:21 AM / 8 years ago

'Ndrangheta, pm vice di Grasso indagato:sono addolorato

LOCRI, Reggio Calabria (Reuters) - Il magistrato Alberto Cisterna, vice del procuratore nazionale anti-mafia Piero Grasso, ha detto di essere “addolorato” e “distrutto a livello interiore” dopo è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di corruzione in atti giudiziari.

“Sono addolorato, distrutto a livello interiore”, ha detto Cisterna a Reuters, facendo riferimento all’inchiesta della procura di Reggio Calabria.

L’inchiesta ha preso origine dalle dichiarazioni del pentito di ‘ndrangheta Antonino Lo Giudice secondo il quale Cisterna avrebbe ricevuto una “grossa somma” di denaro per intervenire a favore della scarcerazione di uno dei suoi fratelli.

Lo Giudice, a capo dell’omonima famiglia di ‘nrangheta, ha iniziato a collaborare con la giustizia dopo l’arresto e dopo essersi autoaccusato per l’organizzazione degli attentati alla Procura Generale di Reggio Calabria e all’abitazione del procuratore generale.

Lo scorso aprile la polizia ha arrestato quattro persone che secondo gli inquirenti, avrebbero recitato un ruolo importante negli attentati dinamitardi compiuti contro il procuratore generale di Reggio Calabria Salvatore Di Landro e sarebbero i responsabili delle intimidazioni nei confronti del procuratore capo della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria Giuseppe Pignatone.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below