June 16, 2011 / 8:57 AM / 9 years ago

E.Coli in Francia, otto bambini finiti in ospedale

LILLE, Francia (Reuters) - Otto bambini sono stati ricoverati in un ospedale della Francia settentrionale dopo aver mangiato hamburger di carne macinata contenenti una variante dell’E.coli, secondo quanto riferito dalle autorità sanitarie.

Un laboratorio di analisi esegue test per l'Escherichia coli. REUTERS/Ints Kalnins

Il batterio E.coli non avrebbe nulla a che fare con quello responsabile dell’epidemia tedesca, che ha provocato finora 36 morti in Germania e uno in Svezia, secondo i servizi sanitari.

“Siamo ora certi che questa non è la stessa variante scoperta in Germania”, ha spiegato un funzionario sanitario della regione del Nord-Passo di Calas alla tv i-Tele.

La catena di discount tedeschi Lidl ha ritirato le confezioni di hamburger di carne macinata - vendute con il marchio “Steaks Country”, con date di scadenza il 10, 11 e 12 maggio - che secondo le autorità sanitarie regionali sono responsabili dell’infezione.

Ieri, cinque bambini - di età compresa tra i 20 mesi e gli otto anni e provenienti da diverse città della regione - sono stati ricoverati al Chru di Lille, in seguito a episodi di diarrea emorragica e alcuni di loro sono stati sottoposti a emodialisi. Un primo bimbo ha già lasciato l’ospedale di Lille mentre gli altri quattro sono ancora ricoverati.

Altri tre bambini sono stati ricoverati oggi, secondo quanto riferito dal funzionario sanitario. Secondo quanto detto a Reuters da una fonte ospedaliera, uno dei piccoli è in pericolo di vita.

SOSPETTI SU CARNE PROVENIENTE DALLA GERMANIA

Il ministro della Salute Xavier Bertrand ha detto che sono già in corso delle ricerche per individuare l’origine della diffusione del batterio e che i controlli verranno potenziati nei siti di produzione.

“Spero che venga lanciato al più presto un programma di ricerche, stiamo già lavorando con dei ricercatori francesi, per agire in modo ancor più rapido”, ha precisato.

Intanto un portavoce di Lidl ha detto che la carne usata nelle confezioni sospette era stata acquistata dal fornitore francese Seb-Cerf, con sede nella città nord-orientale di Saint-Dizier, che produce circa 400 tonnellate la settimana di carne congelata, secondo il sito Web.

“I prodotti sono stati preparati in Francia, ma a seconda della data di scadenza e delle opportunità del fornitore, la carne può giungere da Germania, Italia, Francia, Olanda o anche da altri posti”, ha detto a Reuters Jerome Gresland, portavoce di Lidl.

“Acquistiamo la carne da questo fornitore con un’etichetta che dice che proviene dall’Unione europea”.

Sull’etichetta di una confezione di hamburger sospetti trovata a casa di uno dei bambini colpiti c’era scritto che conteneva carne proveniente dalla Germania, secondo quanto riferito a Reuters dal responsabile della catena.

Il responsabile tuttavia ha precisato che questo dato non è sufficiente a determinare l’origine dell’infezione con certezza perché molte altre confezioni di prodotti sospetti contengono carne prodotta in altri posti in Europa.

“Sono circa 10 le tonnellate di prodotto ritirato... tra cui carne proveniente dal Belgio, dall’Italia, e anche probabilmente dalla Francia”, ha detto Guy Lamorlette, aggiungendo che aspetta i risultati delle analisi sulla carne nel giro di 48 ore.

Le autorità sanitarie francesi hanno imposto a Lidl di ritirare le confezioni di “Steaks Country” con una certa data di scadenza dopo averne trovata una recante la data del 10 maggio nella casa di uno dei bambini colpiti.

La società ha ritirato tutta la linea di hamburger congelati.

Inoltre, le autorità hanno ricordato che è necessario in generale cucinare bene la carne senza scongelarla per uccidere eventuali batteri.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below