March 8, 2011 / 12:52 PM / 8 years ago

Yemen, proteste raggiungono roccaforte Saleh, esercito a Sanaa

Manifestanti chiedono le dimissioni del presidente dello Yemen Ali Abdullah Saleh fuori dall'università di Sanaa oggi. REUTERS/Khaled Abdullah

SANAA (Reuters) - Le proteste contro il presidente yemenita Ali Abdullah Saleh hanno raggiunto oggi anche l’area tribale considerata la roccaforte politica del presidente, mentre nuovi mezzi militari sono arrivati nella capitale.

Circa 10.000 contestatori hanno sfilato a Dhamar, a circa 60 chilometri a sud di Sanaa, hanno riferito alcuni abitanti al telefono. Dhamar, oltre ai legami con Saleh, è anche la città natale del primo ministro yemenita, del ministro dell’Interno e del giudice capo.

“Vattene! Vattene!”, hanno gridato i contestatori, dopo che due giorni fa i fedelissimi di Saleh avevano organizzato nella zona una manifestazione a sostegno del governo.

Le proteste che stanno montando in tutto lo stato della penisola araba, oltre alle defezioni di alcuni alleati del presidente, stanno facendo aumentare la pressione su Saleh per le dimissioni immediate, nonostante lo stesso presidente abbia promesso di rimanere in carica fino a 2013, scadenza naturale del suo attuale mandato.

I manifestanti a Dhamar hanno colpito un funzionario municipale con delle pietre, provocandogli diverse ferite, come hanno riferito membri del partito al governo, mentre i contestatori hanno dato vita a un sit-in che, hanno detto, durerà fino alla caduta di Saleh.

Nella capitale Sanaa, dove migliaia di manifestanti si sono accampati per settimane, sono stati inviati mezzi militari con soldati armati, in quella che sembra una risposta agli inviti dei giovani attivisti per una manifestazione davanti al palazzo presidenziale.

La polizia ha portato con sé anche idranti e ha formato dei posti di blocco intorno all’università di Sanaa, principale focolaio delle proteste anti-Saleh, che è però rimasta tranquilla negli ultimi giorni, dopo i violenti scontri tra i sostenitori del governo e i contestatori, costati la vita ad almeno 27 persone.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below