January 26, 2011 / 7:20 AM / 9 years ago

Egitto: proseguono proteste,500 arresti,disordini a Suez

IL CAIRO (Reuters) - Migliaia di egiziani oggi hanno ignorato il divieto a manifestare tornando in piazza e chiedendo le dimissioni del presidente Hosni Mubarak, con alcuni scontri tra manifestanti e polizia.

La polizia al Cairo disperde i dimostranti nella notte usando canoni ad acqua. REUTERS/Asmaa Waguih

Intanto, però, una fonte del ministero dell’Interno ha reso noto che negli ultimi due giorni sono stati arrestati circa 500 manifestanti.

Gli attivisti hanno sollecitato gli egiziani a tornare per le strade per porre fine al 30ennale governo di Mubarak dopo le proteste di ieri in tutto il Paese contro il governo nella “Giornata della rabbia”, in cui sono morti tre manifestanti e un poliziotto.

I tre manifestanti sono morti nella città meridionale di Suez, mentre il poliziotto è deceduto nella capitale.

In serata i manifestanti a Suez hanno appiccato il fuoco a un edificio del governo e hanno cercato di bruciare un ufficio locale del partito al governo, come riferiscono fonti di sicurezza e testimoni.

I manifestanti hanno lanciato bombe molotov contro l’ufficio del Partito democratico nazionale ma non sono riusciti a incendiarlo. La polizia ha usato i lacrimogeni per respingerli.

Nel corso della giornata centinaia di manifestanti si erano radunati davanti all’obitorio di Suez chiedendo uno dei corpi delle tre vittime, secondo il racconto dei testimoni. I manifestanti ritengono infatti che uno dei tre sia stato ucciso da diversi colpi d’arma da fuoco e chiedono che venga sottoposto a un’autopsia.

“Il governo ha ucciso mio figlio”, scandivano i manifestanti a Suez.

Funzionari di Suez hanno ordinato la chiusura dei negozi dopo che si è avuta notizia di saccheggi. Secondo testimoni Reuters, negli scontri con la polizia sono rimaste ferite circa 55 persone.

Centinaia di dimostranti si sono dati appuntamento anche al Cairo fuori delle sede del sindacato dei giornalisti, dove le autorità hanno dato il via libera a regolari proteste. Alcuni agenti hanno colpito dei manifestanti con bastoni quando questi hanno cercato di forzare il cordone di polizia. Altri hanno lanciato pietre contro gli agenti di polizia.

L’agenzia di stampa di Stato ha detto che sono 90 le persone arrestate mentre cercavano di radunarsi in piazza Tahrir nel cuore della capitale. Una fonte giudiziaria ha detto che 64 persone sono in carcere ad Alessandria.

Il ministero dell’Interno aveva in precedenza bandito tutte le manifestazioni di protesta.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below