January 4, 2011 / 4:34 PM / 10 years ago

Rcauto, Romani: riforma e controlli per taglio premi del 15-18%

Traffico a Milano. REUTERS Pictures

ROMA (Reuters) - Il governo insieme all’Isvap e all’Ania vuole riformare l’Rcauto e aumentare la repressione delle truffe per riuscire a ridurre i premi per la Rcauto del 15-18%.

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, parlando con i giornalisti al termine dell’incontro con il presidente dell’Isvap, Giancarlo Giannini, e dell’Ania, Fabio Cerchiai.

“L’obiettivo è di fare in modo che il costo medio della Rcauto possa diminuire in maniera sensibile. Nella proposta Isvap si parla di un 15/18% di diminuzione di costo: è ovvio che però vanno consolidati alcuni punti. Un problema che ha l’Italia è quello delle frodi sulle quali bisogna intervenire”, ha detto il ministro.

Il governo, ha continuato Romani, ritiene “inammissibile che ci sia un costo medio della Rcauto intorno ai 400 euro contro una media europea di circa 200, in Francia di 176, quindi è un problema che ci riguarda tutti ed è da affrontare velocemente”.

L’Italia ha ricordato ancora il titolare del dicastero ci sono circa 4,5 milioni di sinistri denunciati all’anno contro i 2,1 milioni francesi: “È una realtà specifica che dobbiamo cambiare”.

Secondo quanto si è appreso da fonti presenti all’incontro, il governo, l’Isvap e l’Ania hanno convenuto sulla possibilità di mettere mano ad una serie di misure, che sono state avanzate dall’Autorità del settore la settimana scorsa, come la modifica della formula del bonus-malus, la costituzione dell’agenzia anti-frode e la revisione dei meccanismi e parametri per i risarcimenti in modo da ridurre i costi dei rimborsi per i microinfortuni e quelli pagati in conseguenza di truffe.

Nella segnalazione al Parlamento, Giannini aveva anche parlato del risarcimento diretto, dell’abolizione del tacito rinnovo e sollecitato le compagnie di assicurazione a potenziare le reti di liquidazione dei sinistri.

Il presidente degli assicuratori ha detto che una parte rilevante dei ribassi potrebbe arrivare dalla revisione del bonus-malus: “L’Italia è l’unico Paese dove la classe di merito si conquista per diritto ereditario: mettere i figli nella classe di merito dei genitori è una cosa che dal punto di vista tecnico non ha nessuna base”. Per l’Ania andrebbe rivista la miglior tutela introdotta con il decreto Bersani in favore di chi ha commesso incidenti, ma con un concorso di colpa inferiore al 50%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below