November 26, 2010 / 2:32 PM / in 9 years

Cina lancia monito in vista di esercitazioni Usa-Corea del Sud

SEOUL (Reuters) - La Cina ha lanciato oggi, alcuni giorni dopo l’attacco nordcoreano con artiglieria ad un’isola sudcoreana, un monito contro le azioni militari vicine alle sue coste in vista delle esercitazioni navali congiunte di Usa e Corea del Sud, dicendo che rischiano di spingere la regione verso la guerra.

Soldati nordcoreani. REUTERS

L’avvertimento di Pechino arriva in un momento in cui Seoul ha nominato un militare di carriera nuovo ministro della Difesa tra critiche crescenti su come ha reagito all’attacco di martedì scorso da parte della Corea del Nord, il bombardamento più pesante dalla guerra di Corea 1950-53.

L’artiglieria nordcoreana ha sparato a ripetizione sulla piccola isola sudcoreana di Yeonpyeong, uccidendo quattro persone e distruggendo decine di case.

“La situazione sulla penisola coreana si sta avvicinando all’orlo della guerra a causa di un piano sconsiderato di quegli elementi felici di provocare per mettere in scena di nuovo prove di guerra contro (il Nord)”, ha detto l’agenzia di stampa ufficiale nordcoreana Kcna.

Il linguaggio aggressivo è tipico dei media di Stato della Corea del Nord, ma la tensione crescente è bastata a far scendere il valore dello won.

Gli Stati Uniti stanno mandando un gruppo di portaerei, guidate dalla Uss George Washington a energia nucleare, nel Mar Giallo per esercitazioni militari con la Corea del Sud a partire da domenica.

Programmate prima dell’attacco di questa settimana, le esercitazioni di quattro giorni sono una dimostrazione di forza che oltre a coinvolgere la Corea del Nord, hanno innervosito la Cina, suo unico e vero alleato.

“Ci opponiamo ad ogni atto militare da ogni parte condotta senza approvazione nella zona esclusiva economica della Cina”, ha dichiarato il ministero degli Esteri cinese, rispondendo online ad una domanda riguardante la posizione della Cina rispetto alla partecipazione della George Washington alle esercitazioni navali congiunte.

La zona economica esclusiva è una zona marittima di circa 200 miglia nautiche dalla costa del Paese.

Washington sta facendo pressione sulla Cina affinché usi la propria influenza per frenare Pyongyang e contribuisca ad allentare la tensione nella regione economica a maggior tasso di crescita del mondo.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below