September 27, 2010 / 3:47 PM / in 9 years

Governo, frase Bossi "sono porci questi romani" crea imbarazzo

MILANO/BRUXELLES (Reuters) - La frase con cui ieri il ministro e leader della Lega Nord Umberto Bossi ha detto che la sigla Spqr significa in realtà “Sono porci questi romani” ha provocato oggi dure critiche dall’opposizione e anche imbarazzi per il governo, anche se per il ministro degli esteri Franco Frattini “Bossi saprà [...] come farsi perdonare”.

Umberto Bossi, leader della Lega Nord.REUTERS/Paolo Bona

L’ultima polemica intorno al Senatur - già in passato salito all’onore alle cronache per altre espressioni pesanti o minacciose - scoppiata dopo che ieri sera Bossi, accompagnato dal figlio Renzo, consigliere regionale in Lombardia, ha detto, nel corso di una manifestazione a Lazzate che la storica sigla “Spqr” non significa più Senatus Populusque Romanus (dal latino: il Senato e il popolo di Roma), ma “sono porci questi romani”.

La performance di Bossi è stata anche ripresa in video, e mandata online su alcuni siti.

“Ho sempre apprezzato il ministro Bossi, ma questa volta l’ha detta grossa, gli è sfuggita fortemente - ha detto ai cronisti a Milano il ministro degli Esteri Franco Frattini.

“Bossi è persona saggia, saprà come spiegare, come farsi capire, come farsi perdonare dai romani. Io sono nato a Roma e non mi riconosco ovviamente in quella sigla. Evidentemente credo che nel prepararsi alle celebrazioni dell’Unità di Italia dire queste fasi non giovi al Paese”, ha detto ancora il capo della Farnesina, parlando a margine di un’iniziativa dedicata all’Expo 2015.

“La solita eleganza padana”, ha commentato da Bruxelles il ministro all’Agricoltura Giancarlo Galan. “Spqr era bello dal punto di vista dei galli. Ma ora mi pare un po’ meno”. Nella serie di fumetti francesi di Asterix la sigla è infatti classicamente reinterpretata come “Sono Pazzi Questi Romani”

Il sindaco di Roma ed esponente del Pdl, Gianni Alemanno, ha detto per parte sua che “questa volta Bossi ha veramente superato il segno, [il premier Silvio] Berlusconi deve intervenire”.

Dal centrosinistra, invece, sono state numerose le reazioni critiche all’uscita del leader leghista.

“I romani sono un popolo nobile, antico e dalla memoria lunga. Quando saranno chiamati alle urne, si ricorderanno degli insulti di Bossi, gratuiti e volgari, e anche delle timide prese di distanza del suo alleato Alemanno”, ha detto il vicepresidente dei senatori Pd Luigi Zanda, mentre l’ex leader democratico Walter Veltroni ha parlato di “insulti insopportabili da parte di un ministro”.

L’Italia dei Valori, con il vice capogruppo alla Camera Antonio Borghesi, ha replicato invece sullo stesso tono del Senatur: “Il richiamo di Bossi ai porci [...] sarebbe forse più appropriato per definire il suo partito anziché il popolo romano”.

Mentre i verdi hanno annunciato una raccolta di firme per ottenere “un risarcimento collettivo di milioni e milioni di euro contro le ingiurie rivolte a Roma e ai suoi cittadini”.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below