July 20, 2010 / 7:47 AM / 8 years ago

Cina recluta 500 navi pesca contro fuoriuscita petrolio a Dalian

PECHINO (Reuters) - La Cina ha organizzato una flottiglia di 500 navi da pesca per ripulire il mare dal petrolio fuoriuscito dal porto di Dalian, uno dei principali del paese, interrompendo le operazioni di raffinazione e deviando i cargo. Secondo quanto annunciato dai funzionari, il porto non ritornerà rebbe all’attività normale fino alla fine della settimana.

L’esplosione di un oleodotto ha innescato venerdì scorso un incendio nel porto di Xingang, sede di una riserva strategica di 19 milioni di barili di petrolio, mentre una nave cisterna era impegnata nelle procedure di scarico, con 1.500 tonnellate di greggio che si sono riversate in mare lasciando una chiazza di 183 chilometri quadrati.

L’agenzia di stampa statale Xinhua ha detto oggi che una ventina di imbarcazioni specializzate nelle operazioni di pulizia, insieme alla flottiglia di navi da pesca, stanno usando solventi e assorbenti per ripulire la chiazza.

Con circa un terzo del petrolio recuperato al momento, sono necessari almeno altri 4-5 giorni per completare le operazioni, ha detto l’agenzia citando Luan Yuxuan, vicedirettore dell’amministrazione per l’Ocerano e la Pesca di Dalian.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below