June 28, 2010 / 9:29 AM / 9 years ago

Camorra, arrestato boss Onda, tra i 100 latitanti più pericolosi

Immagine d'archivio di carabinieri al lavoro. REUTERS REUTERS/Max Rossi (ITALY)

NAPOLI (Reuters) - Il latitante Umberto Onda — considerato reggente del clan camorristico dei Gionta operante a Torre Annunziata, latitante dal luglio del 2007 ed inserito nell’elenco dei 100 ricercati più pericolosi d’Italia — è stato arrestato a Brindisi, mentre rientrava dalla Grecia

Lo riferiscono oggi i carabinieri del comando provinciale di Napoli.

All’uomo — 38 anni — i militari dell’Arma hanno notificato 3 provvedimenti restrittivi: una ordinanza di custodia cautelare del 2007 conseguente a una condanna in primo grado a 17 anni di reclusione per associazione mafiosa, omicidio, rapina, ricettazione e altre due ordinanze, del 2008 e 2009, per associazione mafiosa ed estorsioni e per estorsioni e droga.

Onda è stato arrestato dai carabinieri di Torre Annunziata subito dopo lo sbarco a Brindisi da un traghetto proveniente dalla Grecia.

Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, si è congratulato con il comandante generale dell’Arma dei carabinieri, Leonardo Gallitelli, per l’arresto del boss.

“La cattura di Onda è un altro grande successo dello Stato contro la camorra che si aggiunge ai numerosi di questi giorni”, ha commentato Maroni in una nota.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below