January 18, 2010 / 7:21 AM / 11 years ago

Cile: un magnate presidente, sinistra spodestata

Sebastian Pinera, candidato del centro destra alle elezioni presidenziali in Cile, inserisce la sua cheda nell'una oggi a Santiago. REUTERS/Victor Ruiz Caballero (CHILE - Tags: POLITICS ELECTIONS)

SANTIAGO (Reuters) - Il miliardario conservatore, magnate delle compagnie aeree, Sebastian Pinera, ha vinto ieri le elezioni presidenziali in Cile, mettendo fine a due decenni di governo di centrosinistra nel Paese sudamericano e battendo l’ex presidente Eduardo Frei, che ha governato il Paese — principale produttore al mondo di rame — dalla fine della dittatura di Pinochet durata dal 1973 al 1990.

Pinera, che ha studiato economia ad Harvard, ha ottenuto almeno il 52% dei consensi ed il suo rivale ha rapidamente ammesso la sconfitta.

Il voto in Cile rappresenta una svolta a destra per il Sudamerica che dal Venezuela all’Argentina è dominata da governi di sinistra. Anche se non si prevede che Pinera, 60 anni, farà grossi cambiamenti nelle politiche economiche del Cile, in gran parte premiate dal successo.

I sostenitori di Pinera hanno festeggiato nella notte per le strade la prima vittoria ad elezioni democratiche di una destra che in passato aveva sostenuto la dittatura sanguinaria di Augusto Pinochet.

— Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below