December 4, 2009 / 1:06 PM / 10 years ago

Mafia attacca Berlusconi perché la combatte, dice Bonaiuti

Il portavoce del presidente del consiglio, Paolo Bonaiuti. REUTERS/Loris Savino (ITALY)

ROMA (Reuters) - E’ comprensibile che la mafia utilizzi i suoi esponenti per rilasciare dichiarazioni contro il presidente del Consiglio di un governo che la combatte.

E’ quanto sostiene in una nota Paolo Bonaiuti, portavoce di Silvio Berlusconi, dopo le dichiarazioni rese oggi dal pentito di mafia Gaspare Spatuzza in un’aula di tribunale.

Spatuzza ha detto che il boss Giuseppe Graviano gli parlò all’inizio del 1994 di Berlusconi e del senatore Pdl Marcello Dell’Utri come referenti politici della mafia al tempo delle stragi del 1993.

“Il nostro governo ha arrestato otto mafiosi al giorno, festivi inclusi. Ha arrestato quindici dei trenta più pericolosi latitanti di mafia. Ha sequestrato in media dieci milioni di euro di beni mafiosi al giorno, per un valore totale finora di 5,6 miliardi di euro, più del triplo di quanto ha fatto il governo precedente nello stesso periodo. Gli straordinari risultati della lotta intrapresa da questo governo contro la mafia non hanno precedenti negli ultimi venti anni”, dice Bonaiuti.

E conclude: “E’ del tutto logico che la mafia utilizzi i suoi esponenti per rilasciare dichiarazioni contro il Presidente del Consiglio di un Governo che agisce in maniera così determinata e così concreta nei confronti della criminalità organizzata”.

— Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below