October 9, 2009 / 9:16 AM / 10 years ago

Nobel per la Pace al presidente Usa Barack Obama

OSLO/WASHINGTON (Reuters) - Il premio Nobel per la Pace è stato assegnato oggi al presidente Usa Barack Obama per aver dato al mondo “la speranza in un futuro migliore” con il suo impegno per la pace e gli appelli alla riduzione degli arsenali nucleari.

Il presidente Usa Barack Obama. REUTERS/Joshua Roberts (UNITED STATES POLITICS)

E dopo le prime reazioni da Washington - “Obama riceve il premio con spirito di umiltà”, ha detto il responsabile della Casa Bianca per i rapporti con la stampa Robert Gibbs - e la notizia che il presidente Usa si recherà a Oslo per ritirare il premio, sono arrivate anche le prime dichiarazioni ufficiali del presidente.

“Sono sorpreso e profondamente onorato della decisione del Comitato per il Nobel”, ha detto Obama ai giornalisti nel Rose Garden della Casa Bianca. “Non vedo questo premio come un riconoscimento per i miei successi personali, ma piuttosto come un invito all’azione per tutte le nazioni, per raccogliere le sfide del 21esimo secolo”.

E’ stato l’ufficio del premier norvegese Jens Stoltenberg a dare l’annuncio del prossimo viaggio del presidente americano in Norvegia: “Obama ha detto di non vedere l’ora di venire a Oslo per ricevere il premio”, recita un comunicato diffuso dopo che Stoltenberg aveva chiamato il leader americano per congratularsi con lui.

Intanto Gibbs ha fatto sapere che Obama devolverà in beneficenza il riconoscimento di 10 milioni di corone svedesi (1,4 milioni di dollari) che gli sarà consegnato a Oslo il 10 dicembre.

Il Comitato norvegese per i Nobel ha premiato Obama per “il suo impegno straordinario per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli”.

Primo afro-americano a rivestire la carica più alta degli Stati Uniti, Obama ha invocato il disarmo nucleare e sta lavorando dall’inizio del suo mandato per riavviare le trattative di pace in Medio Oriente.

“E’ successo molto raramente che una persona sia riuscita a catturare l’attenzione mondiale come Obama, regalando ai popoli la speranza in un futuro migliore”, riporta una dichiarazione del Comitato.

LE REAZIONI

Il riconoscimento arriva a meno di nove mesi dall’inizio del mandato di Obama. Nonostante il suo programma internazionale ambizioso, il presidente non ha ancora ottenuto risultati sul fronte mediorientale o su quello dell’attività nucleare iraniana, e dovrà prendere decisioni difficili sulla strategia da attuare nel conflitto in Afghanistan. Per questo, in molti sono rimasti sorpresi, e hanno giudicato la scelta del comitato norvegese prematura ed avventata.

Aspre critiche sono arrivate dal mondo islamico. “Il cammino per Obama è ancora molto lungo e c’è ancora un duro lavoro da fare prima che possa meritare un premio”, ha detto il dirigente di Hamas Sami Abu Zuhri. “Obama fin qui ha fatto solo promesse ma non ha dato alcun contributo concreto alla pace nel mondo. E soprattutto non ha fatto nulla per rendere giustizia alla causa arabo-musulmana”, ha proseguito il funzionario palestinese.

Più possibilista il capo negoziatore palestinese Saeb Erekat, secondo cui Obama “sarà in grado di negoziare la pace in Medio Oriente”.

Liaqat Baluch, leader autorevole del partito religioso pakistano Jamaat-e-Islami, ha definito il premio al presidente Usa “uno scherzo imbarazzante”.

Prevedibile l’indignazione del fronte talebano. “Premio Nobel per la Pace? Bisognerebbe assegnargli quello per l’escalation di violenza e per le uccisioni di civili”, ha detto a Reuters il portavoce dei Talebani, Zabihullah Mujahid, in un’intervista telefonica. “Quando Obama prese il posto del presidente Bush, in Afghanistan la popolazione pensò che non avrebbe mai seguito i passi del suo predecessore. E invece purtroppo si è spinto addirittura più in là”.

Anche diversi giornalisti hanno incalzato il presidente del Comitato del Nobel Thorbjoern Jagland, il quale si è difeso dall’accusa di aver fatto una scelta precipitosa, spiegando che Obama è stato premiato per quello che ha fatto in questo suo primo anno di mandato. “Noi speriamo che questo premio possa facilitare il lavoro in cui il presidente è impegnato”, ha detto Jagland.

Il Comitato ha detto di aver giudicato “molto importante la visione e il lavoro di Obama in direzione di un mondo senza armi nucleari”

Favorevole all’assegnazione del riconoscimento al presidente americano anche Morgan Tsvangirai, Primo Ministro dello Zimbabwe, anche lui in lizza per lo stesso premio.

Il mese scorso Obama ha presieduto uno storico vertice del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che ha approvato all’unanimità la bozza di una risoluzione Usa che chiede agli stati nucleari di ridurre i loro arsenali.

Obama è il terzo democratico statunitense a vincere il Nobel negli ultimi dieci anni, dopo l’ex vice presidente Al Gore nel 2007e Jimmy Carter nel 2002.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below