September 3, 2009 / 3:59 PM / 10 years ago

Polemica Ue-Berlusconi, Barroso:diritto/dovere portavoce parlare

Il presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso. REUTERS/Yves Herman

BRUXELLES (Reuters) - Al presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi, che aveva due giorni fa detto che i portavoce della Commissione Ue devono tacere altrimenti l’Italia avrebbe posto il suo veto, giunge oggi la replica dello stesso presidente della Commissione José Manuel Barroso che rivendica il diritto-dovere dei portavoce di parlare e si dice “intransigente difensore” della Ue.

Barroso ha risposto ai cronisti nel corso di una conferenza stampa.

“Poiché la Commissione è un organo molto originale, c’è qualcuno che non la comprende. La Commissione ha non solo il diritto ma il dovere di informare tutti i cittadini e lo fa tutti i giorni tramite i suoi portavoce. Io sono molto fiero del servizio dei portavoce della Commissione. Hanno tutta la mia fiducia ed il mio supporto. Sono intransigente sulla difesa della prerogativa delle istituzioni europee e della Commissione”, ha detto Barroso.

Berlusconi aveva chiesto il silenzio dopo che la Ue aveva informato di avere chiesto nitizie all’Italia e a Malta sui respingimenti dei profughi in mare.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below