August 21, 2009 / 11:55 AM / 10 years ago

Controllo velocità:stop a pattuglie nascoste e autovelox privati

Immagine d'archivio di un controllo sulla velocità eseguito da un poliziotto tedesco a Berlino. REUTERS/Fabrizio Bensch (GERMANY)

MILANO (Reuters) - Stop alla gestione degli autovelox da parte di società private e alle pattuglie nascoste per la rilevazione della velocità, che dovranno invece essere chiaramente segnalate: sono alcune delle novità contenute in una direttiva emanata dal ministro dell’Interno Roberto Maroni a ridosso dei primi rientri dalle vacanze per disciplinare l’utilizzo degli strumenti di controllo della velocità.

Ne dà notizia una nota della polizia stradale.

La direttiva firmata dal ministro, inviata ai prefetti e agli organi di polizia stradale, prevede inoltre che, a tutela della privacy, le foto o le riprese video delle automobili che compiono illeciti vengano trattate solo da personale degli organi di polizia incaricati al trattamento e alla gestione dei dati.

Il compito di monitorare il fenomeno della velocità sul territorio e di pianificare le attività di controllo - si legge nella nota - è affidato ai prefetti, che dovranno anche individuare i punti critici per la circolazione dove si registrano più incidenti e allestire sistemi di controllo remoto, per consentire il controllo di tutti i conducenti che passano in un determinato tratto di strada con contestazione successiva della violazione.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below