May 26, 2009 / 6:18 AM / 9 years ago

Nord Corea definisce ostili gli Usa, lancia altri due razzi

SEOUL (Reuters) - La Corea del Nord ha lanciato oggi due missili a corto raggio dalla costa orientale: lo ha scritto l‘agenzia di stampa Yonhap citando una fonte del governo sudcoreano.

Ieri, il regime comunista nordcoreano ha testato il secondo ordigno nucleare dal 2006 e lanciato tre razzi a corto raggio da una base missilistica sulla costa orientale, provocando la condanna internazionale.

I lanci di oggi erano stati anticipati come probabili da una fonte governativa sudcoreana.

Intanto, con una mossa che probabilmente farà alzare la tensione nella regione, la Corea del Sud ha annunciato che intende partecipare a un‘operazione guidata dagli Usa per intercettare le navi sospettate di trasportare armi di distruzione di massa. La Corea del Nord ha già avvertito che considererebbe una simile iniziativa come una dichiarazione di guerra.

Il test nucleare di ieri, il secondo effettuato dai nordcoreani dopo quello del 2006, è stato duramente condannato dalle potenze regionali, e il presidente statunitense Barack Obama ha definito il programma per la costruzione di armi atomiche di Pyongyang una minaccia alla sicurezza internazionale.

Obama ha assicurato al presidente sudcoreano Lee Myung-bak che Washington è impegnata in modo inequivoco nella difesa del suo paese.

La Corea del Nord afferma che gli Stati Uniti si comportano in modo ostile, argomento che il regime utilizza da tempo per giustificare i suoi sforzi per costruire un arsenale nucleare, che anni di negoziati internazionali non sono riusciti a bloccare.

“Il nostro esercito e il nostro popolo sono pronti alla battaglia... contro ogni tentativo sconsiderato degli Usa di un attacco preventivo”, ha scritto l‘agenzia di stampa nordcoreana KCNA.

In una dichiarazione adottata all‘unanimità alcune ore dopo il test nucleare, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha deciso di cominciare immediatamente a una nuova risoluzione, condannando il test come una “chiara violazione” di una precedente risoluzione che metteva al bando simili esperimenti nel 2006.

A Seoul, i mercati si sono ampiamente ripresi dopo lo shock che ieri ha fatto seguito all‘annuncio dei test, ma resta il nervosismo sulla possibilità di una escalation delle tensioni in una area che rappresenta circa un sesto dell‘economia globale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below