May 25, 2009 / 6:15 AM / in 10 years

Corea del Nord conduce test nucleare, Onu si riunisce

SEOUL (Reuters) - La Corea del Nord ha condotto oggi un test nucleare, provocando tensioni tra le potenze regionali e spingendo i membri del Consiglio di Sicurezza dell’Onu a chiedere una riunione urgente.

Un modello di missile Scud-B nordcoreano al Korean War Memorial Museum di Seoul. REUTERS/Jo Yong-Hak

Il presidente degli Stati Uniti Barak Obama ha condannato i test e ha chiesto una risposta comune da parte della comunità internazionale.

Per il responsabile della Politica estera dell’Ue, Javier Solana, le azioni nordcoreane meritano una “risposta ferma”.

Il premier britannico Gordon Brown ha definito la Corea del Nord “un pericolo per il mondo”.

La Russia ha detto che l’azione di Pyongyang equivale al lancio della bomba atomica su Nagasaki da parte degli Stati Uniti nel 1945, e ha aggiunto - come si legge in un comunicato del ministero degli Esteri - che il test rappresenta un “duro colpo” agli sforzi per la non-proliferazione nucleare e aggrava le tensioni nella regione.

Il governo tedesco ha condannato il test nucleare “con la maggiore forza possibile”, dice un portavoce del ministero degli Esteri.

Anche il ministro degli Esteri Franco Frattini “condanna con fermezza i test nucleare e missilistico condotti dalla Corea del Nord, che rappresentano una violazione della risoluzione 1718 ..., una minaccia alla pace regionale ed internazionale e che non giovano né alla sicurezza né alla immagine internazionale della Corea del Nord stessa”, dice una nota.

L’ultimo test è destinato a creare ancora più confusione nella comunità internazionale, che da anni cerca con un insieme di aiuti economici e sanzioni di persuadere la Corea del Nord ad abbandonare l’ambizione di creare un arsenale nucleare.

Il Paese è già talmente isolato che resta poco da fare per sanzionarne ulteriormente il governo.

I leader nordcoreani giustificano le pesanti spese militari di fronte al Paese - i cui 23 milioni di abitanti sono poveri e talvolta alla prese con la fame - con l’ostilità degli Stati Uniti.

“(La Corea del Nord) ha condotto con successo un altro test nucleare sotterraneo il 25 maggio nell’ambito delle misure per incrementare il suo deterrente nucleare a scopo di autodifesa”, dice l’agenzia stampa ufficiale Kcna.

Il primo test del Paese, nell’ottobre 2006, era stato piuttosto debole, circa un chilotone, il che suggeriva problemi di progettazione. I militari russi dicono che invece l’ultimo aveva una potenza di 20 chilotoni.

Secondo gli analisti, la Corea del Nord vuole usare il test come merce di scambio nei negoziati con gli Stati Uniti.

Le notizie sul test hanno scosso i mercati finanziari sudcoreani.

Dopo il test Pyongyang ha anche lanciato tre missili a corta gittata, secondo quanto riferito dall’agenzia stampa Yonhap.

OGGI RIUNIONE CONSIGLIO SICUREZZA

Il Consiglio di Sicurezza Onu oggi terrà una riunione urgente, ha annunciato l’ambasciatore russo presso le Nazioni Unite.

L’agenzia Itar-Tass ha citato il ministro della Difesa russo dicendo che l’esplosione è stata di 20 chilotoni, più o meno la potenza della bomba atomica americana sganciata su Nagasaki.

Russia, Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud hanno detto di essere in allarme dopo il test.

Il presidente americano Barack Obama ha detto che “i programmi per il nucleare e per i missili balistici della Corea del Nord pongono una grave minaccia alla pace e alla siucrezza del mondo, e condanno con forza l’azione sconsiderata”.

“Gli Stati Uniti e la comunità internazionale devono agire in risposta”.

Il responsabile della Politica estera dell’Ue, Javier Solana, ha definito il test “irresponsabile”, ma al pari di Obama non ha specificato quali sono le misure che la comunità internazionale potrebbe adottare.

“Queste azioni irresponsabili da parte della Corea del Nord meritano una risposta ferma della comunità internazionale. L’Unione Europea sarà in contatto coi partner per discutere misure appropriate”, ha detto Solana in un comunicato, in cui si parla di una chiara violazione di una risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu.

Il presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso ha condannato il test, che considera “una provocazione”, ma ha anche detto - parlando con Reuters a Copenaghen - che bisognerebbe essere pronti “a tornare ai colloqui a sei e cercare di lavorare per uno sviluppo pacifico in tutta la Penisola coreana”.

“Le azioni della Corea del Nord sono più per un pubblico internazionale, specie per gli Stati Uniti”, ha detto Koh Yu- hwan, professore di studi nordcoreani alla Dongguk University.

La Corea del Nord minacciava da settimane di condurre il test in risposta all’irrigidimento delle sanzioni internazionali seguite al lancio, in aprile, di un razzo che avrebbe violato una risoluzione Onu.

Dopo l’irrigidirsi delle sanzioni, Pyongyang aveva anche detto che non avrebbe più partecipato ai colloqui a sei sull’abbandono del suo programma nucleare.

“L’obiettivo strategico della Corea del Nord non è cambiato. Quell’obiettivo è di conquistare l’attenzione dell’amministrazione Obama, per inserire la questione della Corea del Nord nell’agenda”, ha detto Xu Guangyu, ricercatore dell’Associazione cinese controllo armi e disarmo.

CINA “RISOLUTAMENTE” CONTRO TEST

Intanto la Cina, il Paese più vicino a un alleato potente per Pyongyang, ha dichiarato di “opporsi risolutamente” al test condotto dai nordcoreani.

“Il governo cinese si oppone risolutamente al test nucleare della Repubblica popolare democratica di Corea”, dice l’agenzia ufficiale Xinhua, citando il ministero degli Esteri e usando il nome formale della Corea del Nord.

Xu dice che all’interno dell’Onu la Cina potrebbe sostenere una risoluzione che censuri la Corea del Nord ma non appoggerà sanzioni più dure.

Secondo alcuni analisti, il test potrebbe anche avere l’obiettivo di rafforzare la posizione del leader Kim Jong-il internamente.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below