May 18, 2009 / 9:03 AM / 10 years ago

G8 università Torino, cariche polizia e traffico in tilt

Studenti durante una marcia di protesta in una immagine di archivio. REUTERS/Dario Pignatelli

TORINO (Reuters) - La polizia oggi ha caricato due volte alcune decine di ragazzi che stavano protestando in occasione del G8 delle università in corso a Torino, provocando tre feriti lievi in una manifestazione che ha paralizzato il traffico nel centro della città e provocato altri disagi.

Al G8 delle università, che si svolge nei saloni del Castello del Valentino da ieri fino a domani, partecipano i rettori di 19 Paesi di tutto il mondo in un appuntamento che il premier Silvio Berlusconi in una nota ha definito una “tappa importante nel percorso di avvicinamento al vertice dell’Aquila”.

L’attenzione delle autorità è concentrata sulla giornata di domani quando i manifestanti si riuniranno alle 10,30 davanti a Palazzo Nuovo per giungere al Castello del Valentino in un corteo che vedrà schierati molti agenti delle forze dell’ordine, impegnati a evitare scontri con i giovani che protestano contro i tagli al mondo dell’istruzione.

Intanto oggi nel corso della prima carica — avvenuta davanti al Castello del Valentino, dove poco prima i manifestanti avevano lanciato uova e fumogeni contro la polizia — le forze dell’ordine hanno bloccato e identificato tre ragazzi, tra cui due stranieri e un italiano.

Durante la seconda carica, avvenuta in piazza Carlo Felice, non lontano dalla stazione ferroviaria di Porta Nuova, tre persone — un ragazzo e una ragazza che manifestavano e un poliziotto — sono rimasti lievemente feriti mentre almeno una persona è stata bloccata e identificata. Tutte le persone bloccate e identificate oggi sono state poi rilasciate.

In occasione del vertice delle università dei Paesi più industrializzati sono giunti in città molti studenti, provenienti anche da altri Paesi europei.

Durante la protesta, conclusasi nel primo pomeriggio, i manifestanti attraverso via Roma e piazza Castello sono giunti davanti al Rettorato dell’università dove hanno allestito un presidio, bloccando il traffico, per poi rientrare al palazzetto Aldo Moro, una delle sedi dell’università vicino a Palazzo Nuovo.

Le proteste messe in atto oggi dai manifestanti hanno creato forti disagi al traffico in alcune zone della città, con i ragazzi che hanno usato cassonetti dell’immondizia per bloccare il passaggio delle auto.

Nei giorni scorsi la decisione del rettore dell’Università, Ezio Pelizzetti, di chiudere per qualche giorno Palazzo Nuovo, sede delle facoltà umanistiche, aveva provocato altre proteste da parte di studenti e giovani.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below