February 13, 2009 / 12:23 PM / 11 years ago

Perugia, Amanda Knox parla in aula: sono innocente

Una immagine di Amanda Knox al suo arrivo al tribunale di Perugia REUTERS/Daniele La Monaca

PERUGIA (Reuters) - Amanda Knox, la ragazza americana imputata insieme a Raffaele Sollecito nel processo per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher a Perugia, ha ribadito oggi la sua innocenza.

Parlando in aula, davanti alla Corte d’Assise di Perugia presieduta da Giancarlo Massei, Amanda, intervenuta dopo la testimonianza di un’amica di Meredith, ha detto di essere “innocente. Ho fiducia che tutto verrà fuori e tutto si sistemerà”.

Un’amica di Meredith ascoltata oggi, Robin Carmel Butterworth, ha raccontato di essere stata nella casa in cui Meredith e Amanda abitavano e di aver visto un beauty case della Knox in cui, secondo quanto a lei riferito, l’americana teneva un vibratore e dei preservativi.

La giovane ha precisato oggi di non aver guardato dentro al beauty case.

“Volevo fare un chiarimento sulla questione beauty case”, ha detto poi l’americana. “Esiste il vibratore, era uno scherzo, un regalo di una mia amica, un coniglio rosa di queste dimensioni”, ha spiegato, indicando con il pollice e l’indice una distanza di circa 10 cm. “Volevo anche dire che sono innocente”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below