May 31, 2008 / 8:05 AM / 12 years ago

Rom, Mantovano: "etnia connessa con certo tipo reati"

ROMA (Reuters) - I rom sono un’etnia legata ai reati di furti e rapine e al sequestro di persona. Lo ha detto oggi il sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano, in una intervista al quotidiano il Tempo.

“Come dimostrano i numeri e la realtà sociologica i rom sono una etnia connessa con un certo tipo di reati. Furti, rapine, per arrivare, come nel caso di Ponticelli, anche al sequestro di persona”, ha detto Mantovano, riferendosi, tra l’altro, al tentativo di sequestro di un neonato vicino a Napoli da parte di una giovane rom, che è stato il pretesto per raid contro i campi nomadi del napoletano.

“I rom comunitari devono rispettare le regole imposte dall’Europa: fonti di reddito lecito e residenza. I rom che non rispettano queste regole vanno allontanati. Per affrontare questo tipo di problema il Governo ha deciso di nominare i Commissari di governo per i rom”, ha detto Mantovano, di Alleanza nazionale, che anche sotto il precedente governo Berlusconi era stato sottosegretario all’Interno, occupandosi di immigrazione.

L’incendio di campi nomadi vicino a Napoli ha attirato sull’Italia le critiche di esponenti del governo spagnolo, dell’Osce ed ha portato il Parlamento europeo a dedicare una seduta alla situazione dei rom in Italia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below