September 10, 2019 / 1:09 PM / 3 months ago

Calo fiducia ripresa globale potrebbe spingere BoJ ad allentamento - fonti

TOKYO (Reuters) - Visto l’inasprimento della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e delle sue conseguenze, gli alti funzionari della Banca del Giappone (BoJ) sono più disponibili a discutere la possibilità di espandere le misure di stimolo durante la riunione del consiglio del 18-19 settembre, affermano fonti a conoscenza della questione.

Il Primo Ministro del Regno Unito Boris Johnson a Londra, Regno Unito. REUTERS/Toby Melville/Pool

I crescenti segnali di un rallentamento della domanda globale hanno reso i banchieri della BoJ meno fiduciosi in una rapida ripresa della crescita globale, ma la decisione di adottare eventualmente ulteriori misure per affrontare il rallentamento sarà difficile all’interno di un consiglio diviso.

Il board potrebbe non giungere a una decisione fino all’ultimo momento, monitorando attentamente le reazioni del mercato alle misure di allentamento monetario attese da parte della Bce e della Fed.

Una carenza di opzioni potrebbe complicare il dibattito durante la riunione, che seguirà l’annuncio politico della Bce del 12 settembre e quello della Fed del 18 settembre.

“La ripresa della crescita globale sta richiedendo più tempo del previsto, il che potrebbe influire sul gap di produzione del Giappone e danneggiare la domanda interna”, ha detto una delle fonti. “Se i rischi per l’economia giapponese sono considerati troppo elevati, c’è una possibilità che entri in azione la BoJ”, ha aggiunto, un’opinione condivisa da altre due fonti.

Tassi di interesse maggiormente negativi sarà tra le opzioni chiave se la BoJ dovesse adottare una politica di allentamento, anche se potrebbero essere necessarie ulteriori manovre per indorare la pillola per gli istituti finanziari, affermano le fonti.

“L’attuale quadro politico della BoJ mira ai tassi di interesse, quindi sembrerebbe logico considerare di iniziare prendendo decisioni sugli obiettivi principali”, ha affermato una fonte a conoscenza della posizione della Banca centrale.

Un’altra fonte, tuttavia, ha affermato che altre opzioni non sono del tutto da scartare e che è probabile che la mossa successiva dipenda dal tipo di rischi che la BoJ sta cercando di affrontare.

Nell’ambito di una politica denominata controllo della curva dei rendimenti (Ycc), la BoJ sta dirigendo i tassi a breve termine verso il -0,1% e il rendimento dei titoli di Stato decennali a circa lo 0%. Inoltre, la banca acquista titoli di stato e asset rischiosi nel tentativo di raggiungere il target di inflazione del 2%.

La BoJ ha affermato di avere quattro strumenti per l’allentamento: applicare tassi maggiormente negativi, tagliare l’obiettivo di rendimento dei titoli di Stato decennali, aumentare i suoi acquisti di asset rischiosi o stampare denaro a un ritmo più rapido.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below