July 24, 2019 / 2:50 PM / 4 months ago

Mueller difende sua inchiesta su Russia, dice di non aver scagionato Trump

L'ex procuratore speciale Usa Robert Mueller. REUTERS/Jonathan Ernst

WASHINGTON (Reuters) - L’ex procuratore speciale Usa Robert Mueller ha difeso davanti al Congresso la correttezza della sua indagine sull’ingerenza della Russia nelle elezioni presidenziali del 2016, ribadendo di non aver escluso che Donald Trump abbia ostruito la giustizia e di non averlo totalmente scagionato, come invece sostiene il presidente.

L’ex direttore dell’Fbi ha indagato per 22 mesi sul ruolo della Russia durante la campagna presidenziale e sui sospetti di intesa tra Mosca e il team di Trump. Mueller ha pubblicato il suo rapporto lo scorso marzo, ma i democratici, maggioranza da gennaio alla Camera dei rappresentanti, hanno insistito per ascoltarlo.

I democratici sperano che queste deposizioni creino consenso dell’opinione pubblica intorno alle loro indagini sul presidente e la sua amministrazione. Tuttavia, sono divisi sull’opportunità di avviare una procedura di impeachment contro Trump o arrivare fino alle elezioni del 2020.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below