July 19, 2019 / 10:21 AM / 4 months ago

Presidente Agcom: Controllo rete unica a Telecom sarebbe passo indietro

Un tecnico Telecom Italia guida la macchina d'ufficio a Roma. REUTERS/Alessandro Bianchi

ROMA (Reuters) - La creazione di una unica rete di telecomunicazioni in fibra unendo quelle di Tim (TLIT.MI) e Open Fiber sarebbe un passo indietro se il controllo andasse all’incumbent Telecom Italia.

Lo ha detto Angelo Marcello Cardani, presidente dell’Autorità delle comunicazioni, che lascerà l’incarico a fine luglio.

“Non solo è una forte inversione a U ma torniamo indietro”, ha detto Cardani a margine di un convegno Agcom.

In ogni caso, per Cardani servirà tempo per arrivare a decidere, strutturare e far partire la rete unica a cui stanno lavorando da tempo Telecom e Open Fiber, operatore all’ingrosso controllato pariteticamente da Cdp ed Enel.

In una nota inviata in seguito, Cardani ha precisato che non si stava riferendo ad un’operazione specifica, non avendo Agcom alcuna informazione a proposito.

“In linea generale, per il presidente dell’Agcom, una operazione di concentrazione e ritorno al monopolio implica la perdita dei benefici concorrenziali”, si legge in una nota.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below