July 18, 2019 / 1:25 PM / 5 months ago

G7 sollecita misure rigide su criptovalute, tassazione minima su utili web

Un poliziotto di guardia fuori dall'incontro del G7 tra i ministri dell'economia a Chantilly, vicino Parigi, 18 luglio, 2019. REUTERS/Pascal Rossignol

CHANTILLY (Reuters) - Le cosiddette ‘cripotovalute’ come Libra, che verrà utilizzata da Facebook, possono favorire l’inclusione finanziaria ma vanno loro applicati “i più severi standard di supervisione” a garanzia che non vengano utilizzate a scopo di riciclaggio e che i dati degli utenti siano protetti.

Lo dice un gruppo di lavoro G7 dedicato appositamente allo studio dell’utilizzo delle valute virtuali.

La taskforce ha presentato un documento in sede della riunione del G7 finanziario di Chantilly, in cui ministri finanziari e banchieri centrali si sono detti concordi sulla necessità di affrontare le sfide dell’economia digitale e di fissare un livello minimo di tassazione per le società che operano via web.

Il timore è che progetti come quello di Libra mettano a repentaglio il controllo sulle politiche monetarie e bancarie, oltre a rappresentare un rischio per la sicurezza.

“Una cripotovaluta a livello globale, destinata alla vendita al dettaglio, potrebbe significare pagamenti cross-border di denaro più rapidi ed economici, stimolare competizione e dunque abbassare i costi, oltre a sostenere maggiore inclusione finanziaria” spiega Benoit Coeure, consigliere esecutivo della Banca centrale europeo responsabile della taskforce.

“Tuttavia, aumentano il rischio su diversi versanti [...], tra cui la lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, la protezione dei dati del consumatore, la resilienza cibernetica, la concorrenza leale e l’adempimento fiscale.”

Un altro timore sollevato riguarda le migliori modalità con cui tassare i colossi del web, con la Francia particolarmente incline ad approfittare del G7 per raccogliere consensi per una minima tassazione che impedisca alle società tech di rifugiarsi in paesi a bassa tassazione per aumentare gli utili.

“I ministri sono d’accordo sul fatto che un livello minimo della tassazione effettiva, come ad esempio il regime fiscale americano ‘global intangible low-taxed income (GILTI)’, contribuirebbe ad assicurare che le compagnie paghino la giusta quota di tasse (per le proprie attività)”, conclude il documento.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below