July 10, 2019 / 2:58 PM / 4 months ago

Governo, via libera Conte a leghista Fontana ministro Affari europei

ROMA (Reuters) - Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato oggi la nomina di Lorenzo Fontana a ministro per gli Affari europei, attribuendo alla Lega le deleghe rimesse lo scorso marzo da Paolo Savona, oggi alla guida della Consob.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte . REUTERS/Piroschka Van De Wouw

“Sono ben lieto di accettare la sua proposta a ministro con la delega agli Affari europei”, ha detto Conte.

Fontana, che lascerà l’incarico di ministro per la Famiglia e le Disabilità, è vicesegretario della Lega ed è stato deputato europeo nelle ultime due legislature. Batte la concorrenza di un altro leghista, il senatore anti-euro Alberto Bagnai, considerato a lungo in lizza per il ruolo.

Essendo già ministro, Fontana assumerà direttamente l’incarico e non dovrà giurare al Quirinale.

Oggi alle 18 sarà invece la nuova ministra per la Famiglia, Alessandra Locatelli, anche lei della Lega e vicesindaco di Como, a recarsi dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella per assumere ufficialmente il nuovo incarico.

L’economista Savona aveva dato le dimissioni lo scorso 8 marzo, ed era stato contestualmente nominato da Mattarella presidente della Consob.

Fontana è considerato un esponente dell’ala cattolica del partito, e si è distinto in passato per le sue posizioni conservatrici sulle questioni etiche.

Sebbene la casella del ministero per gli Affari europei fosse vuota da tempo, la questione si è posta con maggiore forza all’indomani delle elezioni europee, che hanno consegnato alla Lega una percentuale di voti doppia rispetto a quella dell’alleato di governo Movimento 5 stelle.

Il risultato ha permesso a Matteo Salvini di rivendicare la scelta del nuovo ministro, in attesa della designazione del membro italiano della nuova Commissione europea. L’Italia, come sottolineato dal premier Conte, punta a un incarico economico di peso. Il nome, secondo il premier, sarà suggerito dalla Lega.

Con ogni probabilità, anche il governo nazionale sarà interessato da ulteriori nomine, che potrebbero riguardare la squadra di sottosegretari in forza al ministero dei Trasporti.

Dopo le dimissioni di Edoardo Rixi e Armando Siri da vice ministro e sottosegretario, avvenute a seguito delle vicende giudiziarie che li hanno coinvolti, non c’è più alcun esponente della Lega a presidiare il dicastero retto dal pentastellato Danilo Toninelli.

La nomina di Fontana a ministro per gli Affari europei è stata accolta con cautela dagli alleati di governo.

“Ci aspettiamo presto dei risultati. A Bruxelles c’è molto da fare, si impegni per cambiare subito le regole di Dublino. Bisogna da subito impegnarsi per superare il principio di chi prima accoglie i migranti poi gestisce. Ora i fatti”, hanno detto fonti del Movimento 5 stelle.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below