July 5, 2019 / 7:35 AM / 4 months ago

Crac Deiulemar, Cassazione conferma condanne ma rinvia in Appello per rideterminare pene

La Corte di Cassazione a Roma. REUTERS/Alessandro Bianchi (ITALY - Tags: CRIME LAW POLITICS)

ROMA (Reuters) - La Corte di Cassazione ha confermato le condanne dei cinque armatori a processo per il crac della società di navigazione Deiulemar, ma le pene andranno rideterminate al ribasso.

Lo ha stabilito oggi la Quinta sezione penale della suprema corte rendendo definitive le condanne inflitte l’8 novembre 2017 dalla Corte d’Appello di Roma a Giuseppe Lembo, ai fratelli Angelo e Pasquale Della Gatta, a Micaela Della Gatta e a Giovanna Iuliano e rimettendo gli atti alla Corte d’Appello per il ricalcolo delle pene, a causa di un errore dei giudici di secondo grado nel calcolo delle aggravanti speciali previste dalla legge fallimentare e per la continuazione dei reati.

Due anni fa i giudici di secondo grado avevano ridotto le condanne inflitte dal Tribunale, condannando Giuseppe Lembo, l’unico fondatore del gruppo Deiulemar ancora in vita, a 13 anni, i fratelli Angelo e Pasquale Della Gatta a 11 anni e 8 mesi, Micaela Della Gatta e Giovanna Iuliano a 5 anni e 4 mesi.

Per i quasi 13 mila risparmiatori che negli anni avevano investito nella Deiulemar oltre 720 milioni di euro si apre adesso la strada per il risarcimento.

La società di navigazione era fallita il 2 maggio 2012.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below